Pizza Sette sfoglie

2
pizza sette sfoglie

La “Pizza Sette Sfoglie di Cerignola” o detta anche “Pizza dei morti” non è una “pizza”, nel senso tradizionale del termine, ma un dolce tipico della zona di Cerignola, che ha recentemente ottenuto il riconoscimento per l’inserimento nell’elenco dei “Prodotti Agroalimentari Tradizionali Pugliesi”. Si tratta di un dolce formato da sette sfoglie inframmezzate, tra una sfoglia e l’altra, da una farcitura di frutta secca e cioccolato.

 

Ingredienti

  • 1 cucchiaio di Cannella in polvere
  • 80 g di Cioccolato fondente
  • 500 g di Farina
  • 1 dl di Olio di oliva extravergine
  • 50 g di Pinoli
  • 1/2 dl di Vino bianco
  • 1 pizzico di Sale
  • 200 g di Mandorle sgusciate e pelate
  • 150 g di Zucchero
  • 100 g di Confettura di ciliege
  • 100 g di Uva passa

 

Procedimento:

 

Fate la fontana con 400 grammi di farina, aggiungete il pizzico di sale, e al centro versate 1/2 dl di olio e il vino, impastate aggiungendo eventualmente un filo d’acqua se del caso fino a ottenere una pasta liscia e soda che coprirete con un panno lasciando riposare per 30 minuti. Tritate a scaglie il cioccolato e le mandorle e unite il tutto a 100 grammi di zucchero. Fate rinvenire l’uvetta e mescolatela a parte con la confettura di ciliege e i pinoli. Dividete la pasta in 7 parti di cui una leggermente più grande e tiratela in sfoglie molto sottili, fino ad ottenere dei cerchi di circa 20 cm di diametro per la 6 parti piccole e 30 cm per quella grande. Ungete una teglia di 20 cm di diametro e circa 3 di altezza e disponetevi sul fondo il cerchio di pasta più grande, lasciandolo sbordare, a questo punto alternate quantità di ripieno a sfoglie di pasta, fino ad utilizzare tutte e 7 le sfoglie, e sull’ultimo disco disporrete lo zucchero avanzato mescolato col cucchiaio di cannella. Utilizzate la pasta in eccesso del disco più grande per sigillare la composizione, realizzando una specie di cordoncino. Infornate in forno già caldo a 170 °C per circa 30 minuti. Questo dolce va assaporato freddo.

Condividi
Isabella Battista
Classe 1985, vive e lavora a Bari. Laureata in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Bari, è giornalista pubblicista dal 2013. Con una forte propensione alla didattica museale e artistica, ha collaborato con diverse istituzioni con progetti per sensibilizzare il pubblico più giovane nei confronti dell’Arte contemporanea e far partecipare attivamente gli studenti alla comprensione delle più moderne tecniche artistiche. Collabora con le redazioni di Puglia In, Artsob e Artribune, mentre nel 2013 è stata coordinatrice della prima edizione della Project Room della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a mare. Ama l’arte in tutte le sue forme, in particolare la fotografia e il linguaggio visivo contemporaneo a cui si sta appassionando anche praticamente e appena ha l’occasione di partire, va alla ricerca di nuove realtà, esplorandole sia dal punto di vista della tradizione culturale che folkloristica. isabella.batt@gmail.com

2 Commenti

Commenta l'articolo