Pro Vercelli-Bari, che disastro! Biancorossi sconfitti per 3 a 0

0

Senza mordente. Il Bari “incazzato” che Devis Mangia aveva descritto non scende in campo a Vercelli e perde per 3 a 0. Al Silvio Piola si è vista appena l’ombra di quella squadra che sembrava aver rialzato la testa a partire dalla sfida contro il Catania. Biancorossi senza alcuna fame, senza idee e in grado, ancora una volta, di risollevare le sorti dell’avversario anziché le proprie. In novanta minuti sono stati scagliati due soli tiri pericolosi tra i pali del portiere piemontese. Per il resto Bari non pervenuto. Sono passati ormai dodici turni ma ultimamente sembra che, per ogni passo fatto in avanti, se ne fanno altri due indietro.

Primo tempo di marca piemontese. Prima Marchi, poi Ronaldo e infine Di Roberto mettono paura a Donnarumma. Al 20’ l’ennesima ingenuità difensiva. Galano trattiene un attaccante dentro l’area di rigore, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Rigore e ammonizione per l’esterno barese. Parte Marchi dal dischetto e batte l’estremo difensore biancorosso. Il Bari è incapace di reagire e lascia campo aperto alla Pro Vercelli che affonda le azioni offensive. Dopo soli 11 minuti arriva il raddoppio vercellese. Azione sulla sinistra della Pro Vercelli e ancora Marchi, libero di saltare in area all’altezza dell’area piccola, colpisce di testa e batte per la seconda volta Donnarumma. Bari non pervenuto e incapace di creare azioni offensive degne di nota. Termina il primo tempo con zero pericoli da parte dei biancorossi.

Secondo tempo ancora di marca piemontese. I biancorossi restano con la testa negli spogliatoi. I pericoli maggiori, infatti arrivano dalle parti di Donnarumma. Bari incapace di reagire, spento e in completa confusione. Mangia tenta il tutto per tutto togliendo Rossini e inserendo Stevanovic all’inizio della ripresa. Ma il risultato non cambia. Partita lenta che favorisce la fase difensiva della Pro Vercelli. Le uniche palle gol interessanti arrivano al 57′ con uno scambio tra Stoian e Defendi. Quest’ultimo crossa per Caputo che gira verso la porta di Russo che però para agevolmente, e al 65’ con un diagonale, di poco al lato, di De Luca. All’85’, però, arriva il colpo del definitivo 3 a 0. Palla persa a centrocampo da parte del Bari, ruba palla Ardizzone che si invola verso l’area di rigore biancorossa, il suo tiro viene respinto da Donnarumma e Marchi, avventandosi per primo sulla palla vagante, firma la sua tripletta.

IL TABELLINO

PRO VERCELLI: Russo; Germano, Bani, Cosenza, Scaglia; Emmanuello (Ardizzone dal 60’), Ronaldo, Scavone; Belloni (Liviero al 78’), Marchi, Di Roberto (Statella dal 73’). All: Scazzola
BARI: Donnarumma; Defendi, Contini, Rossini (Stevanovic dal 45’), Salviato; Sciaudone, Romizi, Donati; Galano (Stoian dal 52’), Caputo, De Luca. All: Devis Mangia.

MARCATORI: Marchi (P) al 20’; Marchi (P) al 31’; Marchi (P) al 85’

AMMONITI: Bani (P) al 9’; Galano (B) al 19’; Scaglia (P) al 53’; Scavone (P) al 64’; Sciaudone (B) al 66’; Ronaldo (P) al 69’; Stoian (B) al 75’.

Arbitro: Rosario Abisso di Palermo

Nessun commento

Commenta l'articolo