Processo troppo lungo, prescrizione per l’ex comandante dei Vigili del Fuoco di Bari

0

La giustizia troppo lunga non è mai giustizia. Nè per la parte accusata nè per la parte lesa. Dopo una condanna in primo grado, infatti, si è concluso con un nulla di fatto il processo a carico di Salvatore Buffo, accusato di concussione tentata per una presunta richiesta di tangenti relative alla costruzione della Cittadella della Finanza a Bari.

I fatti si riferiscono al 1999, ed ormai i tempi di legge prevedono la prescrizione. Tutti a casa, dunque, e dopo 15 anni di processo nulla di fatto. Non si avrà mai l’accertamento della verità e, per gli accusati, non ci sarà la possibilità di discolparsi e di difendersi (essendo presunti innocenti fino a condanna definitiva).

La Corte d’appello di Bari ha dichiarato il non luogo a procedere per prescrizione nei confronti dell’ex comandante dei Vigili del Fuoco di Bari Salvatore Buffo, condannato in primo grado, nel luglio 2012, a due anni di reclusione per tentativo di concussione. I fatti contestati si riferiscono al 1999. Buffo era accusato di aver chiesto una tangente di 300mila euro per accelerare le procedure di autorizzazione antincendio per la cosiddetta Cittadella della Finanza in costruzione a Bari.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo