Emergenza sangue negli ospedali pugliesi, l’appello di Emiliano

0

Ospedali pugliesi in crisi di scorte di sangue, un’emergenza che sta colpendo, in particolare, i nosocomi di Bari, Brindisi e Taranto, ma anche altre province sono in sofferenza. A porre l’attenzione al problema è lo stesso governatore della Regione Puglia Michele Emiliano, che questa mattina, sollecitato anche dal lavoro di monitoraggio delle Associazioni e Federazioni dei donatori sangue è andato a donare il proprio sangue nel Centro Trasfusionale del Policlinico di Bari.

Sull’emergenza sangue è proprio lui a lanciare l’appello: “Spesso durante il picco influenzale – ha detto Emiliano al suo arrivo nel Centro trasfusionale – ci sono delle carenze di sangue che rischiano di rallentare l’attività delle sale operatorie in tutta la Puglia. Il policlinico di Bari, a dire il vero – ha continuato il presidente – è molto sollecito nella raccolta del sangue, però ha dovuto supportare molti ospedali della Puglia che hanno avuto delle carenze”. Il presidente ci ha tenuto a precisare che “la Puglia ha percentuali di donazione straordinarie, c’è una grandissima predisposizione da parte dei pugliesi a donare il sangue. Non posso dimenticare  – ha ricordato – la giornata del disastro ferroviario del 12 luglio dove ci fu una gara di solidarietà straordinaria. Però non sono le singole giornate a risolvere il problema. Bisogna dare continuità all’atto di donazione”.

A confermare il grave momento è il presidente Anci Puglia Domenico Vitto, che si associa all’appello lanciato dal sindaco di Bari e presidente nazionale Anci Antonio Decaro, e invita i sindaci pugliesi a donare sangue e a sensibilizzare amministratori locali e comunità alla donazione. “In questo particolare momento di emergenza ematica, – afferma Vitto – serve l’impegno di tutti nel compiere un gesto di solidarietà umana e di assoluta rilevanza sociale e sanitaria.”

Nessun commento

Commenta l'articolo