Puglia, quello che manca è un’immagine coordinata di turismo

0

Si parla tanto del turismo pugliese, dell’offerta che, soprattutto d’estate ma con periodi via via sempre più destagionalizzati, noi siamo (o saremmo) in grado di offrire a turisti più o meno casuali. E di turismo tanto si dibatte e si investe. Per le sagre, per i festival, per la promozione del territorio, diretta o indiretta che sia. Ma c’è una regia strategica dietro tutte le scelte che per il turismo e riguardante il turismo vengono fatte? O si naviga a vista, cercando di prendere quello che capita e vivendo giorno per giorno?

Sull’argomento è intervenuto il consigliere regionale salentino Luigi Mazzei (Forza Italia).

“La discussione sul target turistico che ha scelto il Salento in questi ultimi anni rimanda a responsabilità ben precise nelle politiche di promozione del territorio. La Regione Puglia non è stata in grado di favorire l’immagine di una destinazione turistica a misura di famiglia. I Comuni si sono dovuti arrangiare con ciò che i territori erano in grado di ospitare e che comunque portava economia. Ma l’attribuzione all’ente territoriale regionale della materia turistica avrebbe fatto sperare di più e di meglio per lo sviluppo della Puglia, in generale, e del Salento, in particolare. Per non sembrare troppo di parte voglio portare alla pubblica attenzione l’esempio della Regione Emilia Romagna che non è guidata dal centrodestra: una volta che lì si è deciso di eliminare, senza se e senza ma, il maleducato divertimentificio a cui assistiamo in tante nostre località, si è passati dalle parole ai fatti. Rimini e Riccione adesso sono mete riqualificate, con target alti a misura di famiglia. In Puglia, invece, dove non è stata creata nessuna immagine che puntasse all’upgrading del target turistico, ci ritroviamo con i contenitori in plastica di vino accantonati in molti angoli delle strade”.

“Anche qui – conclude Mazzei – c’è bisogno di rilanciare l’immagine della Puglia. Le politiche turistiche sono di competenza regionale. Rilanciare la promozione del nostro territorio è un dovere al quale tutti devono sentirsi chiamati”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo