Raccolta differenziata: a febbraio a Lecce raggiunto l’obiettivo del 65 per cento

0

Nel mese di febbraio la raccolta differenziata ha raggiunto nella città di Lecce la percentuale del 65 per cento. Si tratta dell’obiettivo previsto dall’articolo 205 del decreto legislativo 152/06 già per l’anno 2012, al quale Lecce non era mai riuscita ad adeguarsi fino ad oggi. La percentuale di febbraio conferma il trend positivo di crescita delle percentuali di raccolta differenziata in città, già evidente negli ultimi mesi del 2017, come certificato dal portale ambientale della Regione Puglia.

Il risultato raggiunto premia l’impegno delle imprese, dei cittadini, dell’amministrazione comunale e della ditta Monteco, ciascuno partecipe delle politiche messe in campo dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Lecce, che ha puntato sulle buone pratiche, l’informazione e la sensibilizzazione, sui controlli puntuali sul corretto funzionamento della raccolta e sul recupero al conferimento differenziato con l’inclusione nelle liste dei contribuenti Tari di numerose utenze prima sconosciute.

Il raggiungimento di questo obiettivo determina per il momento il passaggio ad una fascia più bassa di tassazione del tributo speciale regionale per il conferimento dei rifiuti in discarica, la cosiddetta Ecotassa. Se la media del 65 per cento sarà mantenuta per tutto l’anno in corso, la città sarà totalmente esonerata dal tributo speciale regionale.

“Questo obiettivo storico – dichiara l’assessore all’Ambiente Carlo Mignone – non è frutto del caso, ma di un impegno particolare profuso in questi mesi da tutti i soggetti coinvolti nel sistema di raccolta differenziata: i cittadini e le imprese, ma anche la ditta e il personale dell’Ufficio Ambiente e del Nucleo Dec del Comune, che ringrazio. Più informazione e sensibilizzazione dei cittadini, migliori e più frequenti controlli sull’esecuzione del contratto di raccolta, recupero dell’evasione e più incisive sanzioni per chi smaltisce in modo scorretto, sono tutte azioni che stanno portando la città a migliorarsi dal punto di vista del decoro urbano e sostenibilità ambientale del nostro stile di vita. Siamo contenti per il risultato raggiunto e siamo impegnati a migliorarlo ulteriormente con l’impegno di tutti”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.