Regalo di San Valentino? 5 consigli per evitare le truffe

0

San Valentino è ormai dietro l’angolo e, indipendentemente dal fatto che sia una ricorrenza molto amata da alcuni e odiata da altri, non si può negare l’impatto positivo che ha sulle vendite al dettaglio. L’avvicinarsi del grande giorno vede i più romantici andare per negozi in cerca di champagne, cioccolatini e regali perfetti per il proprio partner.

Acquisti e shopping che sempre di più si stanno trasferendo dalle vie principali delle città e dai centri commerciali verso gli acquisti online, con velocità, la convenienza e le opportunità di Internet. Il fascino dell’e-commerce sta principalmente nella gamma di rivenditori molto più ampia di quella che potremmo mai immaginare nelle nostre strade, ricevendo la consegna comodamente a casa nostra già il giorno successivo. Inoltre, in occasione di San Valentino, molti consumatori sono alla ricerca di regali e oggetti particolari, tal volta anche personalizzati, e la rete offre numerosissime opportunità di trovare un regalo speciale a un prezzo contenuto. Tuttavia lo shopping online ha anche i suoi lati negativi, primo fra tutti la proliferazione di siti e prodotti contraffatti.

LA RICERCA DI MARKMONITOR

L’ultima ricerca di MarkMonitor ha evidenziato che il 45% dei consumatori è preoccupato di acquistare involontariamente regali contraffatti, e nonostante il fatto che il 91% di essi abbia affermato di non acquistare un falso consapevolmente, quasi uno su tre ha dichiarato di essere stato ingannato in passato.

Inoltre, tra il 31% che era già stato ingannato, oltre un terzo (34%) ha affermato che è successo ben due o tre volte, l’11% tra le tre e le cinque volte e il 5% ha ammesso che è accaduto più di cinque volte.

Non sono solo le rose, vendute a prezzi esagerati, o le scatole di cioccolatini economici che dobbiamo tenere d’occhio quest’anno: il problema è molto più diffuso. Abbigliamento, make up, prodotti di lusso e di bellezza, hi-tech, orologi e gadget: nessun regalo è al sicuro da questo rischio.

Fortunatamente, i consigli di Chrissie Jamieson, VP Marketing ed esperta di protezione del brand online di MarkMonitor possono aiutarci a garantire che questo giorno romantico non venga rovinato dai regali contraffatti. Eccoli

IndietroSuccessiva

1. Qual è il prezzo?

Molti di noi hanno bene in mente il detto ‘se è troppo bello per essere vero, probabilmente non lo è’. Questo mantra purtroppo però non è più attendibile, in quanto nel mondo della contraffazione, le persone dietro alla vendita di prodotti falsi sono diventate molto più astute e hanno realizzato che prezzi troppo stracciati spesso rappresentano un campanello d’allarme per i consumatori. Ora stanno invece sperimentando che meno il prezzo viene ridotto, più è probabile che il consumatore creda che sia un vero affare.

Per evitare di essere ingannati, è importane controllare il prezzo di vendita raccomandato (o RRP, recommended retail price) del regalo in questione e fare attenzione anche agli sconti più modesti. Vale sempre la pena di controllare se lo sconto è offerto anche su altri siti, e peccare in cautela nel caso vi siano dubbi sull’affidabilità del sito web.

IndietroSuccessiva
Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo