Regione Puglia, la Commissione sanità approva i nuovi criteri per il finanziamento delle strutture accreditate

0

La Commissione sanità della Regione Puglia ha espresso all’unanimità parere favorevole in merito alle modifiche al Regolamento regionale relativo ai criteri di assegnazione dei budget annuali alle strutture accreditate da parte della Asl.

In particolare, le modifiche riguardano l’aggiornamento e l’integrazione dei requisiti in riferimento alla sezione di medicina di laboratorio, alla luce delle previsioni contenute nel documento relativo alla riorganizzazione della rete delle strutture pubbliche e private di diagnostica di laboratorio.

La Commissione, nell’esprimersi in tal senso, ha accolto le osservazioni depositate nel corso delle audizioni da Confindustria Puglia, ANTEL, ANISAP, FederLab e Federbiologi, invitando la Giunta regionale a tener conto delle criticità segnalate in riferimento ai requisiti posseduti dai punti di accesso e punti di prelievo e in merito ai requisiti organizzativi e strutturali previsti per i laboratori di base.

Nel corso dei lavori la Commissione ha designato la terna di nominativi per la nomina del Garante regionale dei diritti dei disabili, a cui dovrà attingere successivamente il Consiglio regionale per la relativa elezione a scrutinio segreto e a maggioranza di 2/3 dei componenti dell’assemblea.

La terna è composta da Giuseppe Tulipani (proposto dal presidente della Giunta regionale e dall’assessore al Welfare). Gli altri due nominativi sono stati estratti a sorte in un elenco composto da sei nominativi ammessi. Si tratta di Giuseppina Di Cesare e Davide Pignatale.

La Commissione ha espresso anche parere favorevole al testo unificato della proposta di legge “Disposizioni in materia di agricoltura sociale” e del disegno di legge n. 202 del 25.11.2017 inerente lo stesso oggetto.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo