Regolamenti dehors, Mennea (Pd): “Occorre concertare linee guida a livello regionale”

0

Regolamenti diversi per ogni città e norme, limiti e usi a macchia di leopardo. Sui dehors occorre omogeneizzare la situazione.

“Concertare linee guida, a livello regionale, per rendere il più omogenee possibile le procedure di rilascio delle autorizzazioni per occupazioni di suolo pubblico di bar, ristoranti e pub, i cosiddetti ‘dehors’. In questo modo si potrebbe mettere ordine e dare coerenza alle regole sui dehors in tutta la regione, per consentire agli esercenti pubblici di ottimizzare il proprio servizio e la propria attività, e ai Comuni di non alterare significativamente la bellezza dei nostri centri storici”.

È quanto propone il consigliere regionale Ruggiero Mennea, componente della commissione Attività produttive, all’assessore alla Pianficazione territoriale e all’Urbanistica, Alfonsino Pisicchio, al quale ha chiesto un incontro per affrontare la problematica che riguarda tutte le amministrazioni comunali.

Mennea propone la costituzione di un tavolo regionale di lavoro, coordinato dall’assessore Pisicchio, che elabori delle linee guida per i regolamenti comunali sui “dehors”, nel quale coinvolgere le Soprintendenze per i Beni architettonici e paesaggistici della Puglia, il segretariato regionale del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, l’Anci Puglia ed i rappresentanti degli esercenti pubblici.

“Un coordinamento regionale sulla materia – spiega Mennea – credo possa essere la strada migliore per stabilire delle linee guida condivise con le Soprintendenze pugliesi, la direzione regionale del Mibac, l’Anci e le rappresentanze degli esercizi pubblici. Si tratta di un percorso che tende a eliminare le conflittualità tra uffici pubblici e a dare regole certe e chiare a chi deve investire nella propria azienda. Sappiamo bene che, oggi, è nevralgico per lo sviluppo della nostra encomia il settore turistico e culturale e, per questo, non possiamo perdere tempo – prosegue – sul fronte del miglioramento dell’offerta dei servizi e della semplificazione delle procedure amministrative. La crescita non aspetta i ricorsi e le sentenze amministrative – sottolinea il consigliere regionale del Pd – e noi non possiamo perdere questo treno. Ringrazio, sin da ora l’assessore Pisicchio per la disponibilità mostrata a intraprendere questo percorso e confido nella buona volontà di tutti gli ‘attori’ coinvolti a trovare il giusto equilibrio tra interesse pubblico e interesse privato. La Puglia – conclude – diventi modello di semplificazione virtuosa”.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.