Res Roma-Pink Bari 4-0. Esordio in serie A da incubo per le biancorosse

0

In questo scintillante avvio di stagione Giuseppina Di Bari, portiere della Pink Bari, non si era ancora abituata all’idea di raccogliere il pallone dal fondo della propria rete dopo una marcatura avversaria. Nell’esordio in serie A contro le capitoline della Res Roma, invece, le è accaduto per ben 4 volte, 2 per tempo. Emozione ed ingenuità difensive sono gli ingredienti del cocente 4-0 rifilato dalle romane alle ragazze di mister Isabella Cardone.

Non proprio un “buona la prima”. Di fronte al fclto pubblico del centro sportivo Raimondo Vianello, le giallorosse partono forte, fortissimo. Dopo 4 minuti sono già in vantaggio con Manuela Coloccini, che ruba palla alla centrale barese Ines Spelic e insacca con un cucchiaio Giuseppina Di Bari. La supremazia della squadra di casa si concretizza al 21esimo con il raddoppio di Vanessa Nagni, che s’invola sulla fascia e mette in rete con una conclusione di sinistro sporcata dalla deviazione della difesa della Pink.

L’incubo biancorosso prosegue nel secondo tempo. Neppure il tempo di prendere le misure dopo il cambio di campo e Manuela Coloccini, doppietta personale, segna la terza rete. La neo-entrata Flaminia Simonetti, fra le più interessanti giovani del panorama calcistico femminile, realizza di destro il 4-0.

Decisamente scontenta mister Cardone, soprattutto per la prestazione incerta della retroguardia “Prendiamo gol dopo 2 minuti su palla persa da un nostro difensore, poi un’autorete porta le avversarie al raddoppio. Da altre 2 palle perse dalle nostre arrivano la terza e la quarta marcatura – analizza la Cardone – Non si possono regalare i gol in serie A. Di certo, l’emozione ha inciso sulla prestazione ma possiamo fare di più”.

Errori che, secondo il capitano Marina Rogazione, sono costati caro, al cospetto delle più esperte giocatrici della Res Roma. “Abbiamo fatto 4 errori e loro sono state ciniche – commenta l’attaccante – Era la prima, l’emozione era tanta e noi dobbiamo essere consapevoli di dover lavorare ancora molto”. Un brutto esordio che, però, non ha spento la voglia di far bene dello spogliatoio: “A fine gara eravamo abbattute – racconta la Rogazione – ma ci siamo guardate, ci siamo abbracciate e ci siamo dette che ce la faremo“.

RES ROMA – PINK BARI 4-0

Marcatrici: 4′ e 46′ Coluccini – 21′ Nagni – 76′ Simonetti

Res Roma: Pipitone, Gambarotta, Cunsolo, Fracassi, Villani, Morra, Ciccotti, Coluccini (84′ Nicosia), Pittaccio (75′ Simonetti), Nagni, Pirone (61′ Biasotto). A disp.: Caporro, Colini, Palombi, Ceccarelli. All.: F.Melillo.

Pink Bari: Di Bari, Novellino, Dell’Ernia, Anaclerio, Trotta, Spelic, Akerrhaze, Olivieri, Jerina (49′ Paolillo), Ceci (58′ Conte), Rogazione (75′ Pinto). A disp.: Laforgia, Maffei, De Palo, Cangiano. All.: I.Cardone

Ammonizioni: Pirone, Ciccotti, Pittaccio, Biasotto (Res Roma) – Jerina (Bari)

Arbitro: Ilaria Bianchini di Terni

 

 

 

Condividi
Laureato in Scienze della comunicazione, vive una condizione mentale-lavorativa a suo dire schizofrenica: cerca con insistenza di unire in un’unica professionalità il suo amore per il web e la scrittura. Ama la Puglia e per questo, nonostante le difficoltà ha deciso di restare qui.

Nessun commento

Commenta l'articolo