Rifiuti, sarà l’Amiu Puglia a gestire la transizione nell’abitato di Brindisi

0

Forse si è arrivati ad una soluzione, sia pure temporanea, per il problema della raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani del Comune di Brindisi.

È stato individuato, quest’oggi, lo strumento per attivare la prosecuzione del servizio nel Comune di Brindisi in conseguenza della cessazione dell’affidamento alla ditta Ecologica Pugliese che lo ha svolto per diciotto mesi dal 17 novembre 2014 al 17 maggio 2016 in virtù di ordinanze emesse dal Sindaco del Comune.

L’intesa raggiunta permette di attivare, sia pure temporaneamente e nelle more dell’espletamento della gara da parte di ARO/BR2, alla società AMIU Puglia S.p.A. con sede in Bari, il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani di Brindisi, con ciò superando le criticità che si sarebbero potute verificare una volta scaduto il termine stabilito dall’ultima delle tre ordinanze di affidamento ad Ecologica Pugliese (17.05.2016), in conseguenza del fatto che la gara bandita dal Comune per l’affidamento temporaneo è andata deserta.

Questo pomeriggio a Bari, nel corso di una riunione tra i rappresentanti di Regione Puglia, Comune di Bari, il Commissario straordinario del Comune di Brindisi ed i rappresentanti dell’Amiu è stata confermata la disponibilità della società a sostenere il servizio fino al nuovo bando di gara.

Si è, inoltre, raggiunta l’intesa sul percorso procedurale da intraprendere, preparando nel frattempo una proroga tecnica per perfezionare gli adempimenti necessari.

L’individuazione della società AMIU per lo svolgimento del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti comporterà il trasferimento ad essa anche del personale dipendente da Ecologica Pugliese.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.