Riviera di Romagna – Pink Bari 3-0: il tre biancorosso è un numero imperfetto

0

Tre sconfitte, l’ultima con un passivo di tre reti, nove gol subiti, con una media di tre gol ad incontro. Ogni civiltà comparsa sulla terra ha scritto pagine su perfezione ed aura magica del numero 3. E se il viso rassicurante del frenetico Mago Merlino rappresenta il lato buono della magia, a quale oscura strega cattiva dobbiamo chiedere conto del sortilegio che ha colpito l’avvio di stagione della Pink Bari?

Eppure la sfida contro la Riviera di Romagna inizia sotto i migliori auspici. Le ragazze di mister Isabella Cardone ci sono, rispondono colpo su colpo agli attacchi delle romagnole, con una super Giuseppina Di Bari in evidenza: prima salva su Marquez, poi la numero uno delle biancorosse devia sulla traversa una conclusione di Caccamo. Il Riviera continua ad attaccare e passa al 21′: Petralia serve in area Caccamo, che anticipa la Di Bari in uscita e serve sul secondo palo Giulia Baldini che a porta sguarnita infila di destro in rete.

Nella ripresa la supremazia romagnola cresce ancora. Al 56′ una gran conclusione di Luisa Pugnali impatta sotto la traversa ed entra in rete, secondo il giudizio della guardalinee. Quarta rete in campionato per l’attaccante gialloblu. Neppure il tempo di dissipare i dubbi sul “gol-non-gol” ed arriva la terza rete: punizione da sinistra della Caccamo, stacco di Sara Pastore che s’innalza dove nessun difensore della Pink può arrivare, colpo di testa e rete del 3-0. Le romagnole hanno diverse occasioni per firmare il poker ma Giuseppina Di Bari in stato di grazia arriva dappertutto ed evita alla Pink un passivo peggiore.

A fine gara, Isabella Cardone preferisce vedere il bicchiere mezzo pieno. “Un buon primo tempo, con un buon approccio e buone ripartenze. Nel secondo tempo non siamo mai state in partita e il Riviera ci ha surclassato sull’aspetto tecnico e atletico”. Nonostante la terza sconfitta consecutiva, il mister è fiducioso sul prosieguo del torneo. “Ripartiamo dalla tenacia e dalla voglia di lottare su ogni pallone mostrata nel primo tempo. Non abbiamo visto ancora la migliore Pink: anche oggi 2-3 elementi hanno giocato al di sotto delle loro reali possibilità. Dalla prossima (in casa contro il Pordenone, n.d.r.) inizia il nostro campionato”.

Riviera di Romagna Pink Sport Time 3 – 0
RIVIERA DI ROMAGNA (4-2-3-1): Tasselli; Erman, Cassanelli, Ugolini, Magrini; Agoues Marquez, Pastore; Baldini, Petralia, Caccamo; Pugnali (29’st Eusebio). A disp.: Vicenzi, Tucceri Cimini, Mastrovincenzo. All. Buonocore.

PINK SPORT TIME (4-4-1-1): Di Bari; De Palo, Akherraze, Trotta, Spelic; Anaclerio, Jerina (32’st Paolillo), Olivieri, Ceci (25’st Cangiano); Rogazione (39’st Maffei); Conte. A disp.: Laforgia, Pinto, Strisciuglio, Novellino. All. Cardone.

ARBITRO: Ponso di Bassano del Grappa (VI). Assistenti: Bastoni di Cesena e Hader di Ravenna.
Espulsa: Petralia (R) al 36’st per doppia ammonizione.

RETI: 23’ Baldini (R), 11’st Pugnali (R), 15’st Pastore (R).

Condividi
Laureato in Scienze della comunicazione, vive una condizione mentale-lavorativa a suo dire schizofrenica: cerca con insistenza di unire in un’unica professionalità il suo amore per il web e la scrittura. Ama la Puglia e per questo, nonostante le difficoltà ha deciso di restare qui.

Nessun commento

Commenta l'articolo