Romeo e Giulietta, ama e cambia il mondo: Il musical dei grandi numeri arriva a Bari

0

Prosegue la trionfale tournée di Romeo e Giulietta, Ama e cambia il mondo il musical prodotto da David Zard con la regia di Giuliano Peparini, le musiche di Gerard Presgurvic ed i testi in italiano di Vincenzo Incenzo.

Dopo aver conquistato anche Parma, con 6 giorni di rappresentazioni sold-out, e Palermo, dove il calore del pubblico siciliano ha tributato il cast con prolungate standing ovation, il musical, che dallo scorso 2 ottobre 2013 ha totalizzato 166 repliche e 330.000 spettatori, sarà nuovamente in scena dal 4 dicembre al Palaflorio di Bari.

È stata proprio la grande richiesta del pubblico e degli oltre 230.000 fan della pagina Facebook ufficiale a convincere la produzione ad annunciare la più acclamata tra le nuove date: quella nel capoluogo pugliese.

Un’opera definita già da molti come “il musical dei record”: 45 artisti, un palco di 550mq, 23 cambi scena, oltre 270 costumi, 40 tecnici impiegati ogni sera dietro le quinte, 15 persone di produzione, 6 specialisti della comunicazione, 122 facchini, 1.432 ore e 13 bilici necessari per lo smontaggio ed il trasporto delle imponenti scenografie.

Un cast eccezionale fa da coronamento ad un lungo lavoro di preparazione: Davide Merlini (Romeo), Giulia Luzi (Giulietta), Vittorio Matteucci (Conte Capuleti) Luca Giacomelli Ferrarini (Mercuzio), Gianluca Merolli (Tebaldo), Silvia Querci (la Nutrice), Leonardo di Minno (il Principe), Roberta Faccani (Lady Montecchi), Barbara Cola (Lady Capuleti), Riccardo Maccaferri (Benvolio), Giò Tortorelli (Frate Lorenzo) e lo straordinario corpo di ballo diretto impeccabilmente dalla coreografa Veronica Peparini.

Dal prossimo 4 dicembre anche il pubblico pugliese potrà farsi conquistare dalla magia del musical che negli ultimi mesi ha incantato un pubblico eterogeneo e variegato, dai grandi artisti del panorama italiano che hanno assistito al musical, agli oltre 32.000 studenti che hanno affrontato viaggi di diverse centinaia di chilometri per venire ad applaudirli in occasione delle matinée per le scuole.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo