Debito Ryanair, Zullo: non votiamo senza sapere cosa è successo

0

Un debito di 12 milioni di euro tra la Regione Puglia e Ryanair che rischia di mandare in emergenza la gestione degli Aeroporti di Puglia.

Già la scorsa settimana l’impegno della Regione, da mettere nel conto come debito fuori bilancio, era stato stralciato in Commissione. Ora nella prossima riunione del C0nsiglio regionale la richiesta fatta ai consiglieri è di approvare il debito, dopo che la Giunta regionale ha approvato un disegno di legge in 48 ore (dopo la richiesta di stralcio) da far passare in stile “maratona” prima in Commissione (lunedì) e dopo in Aula (martedì). Ma c’è ci vuole vedere chiaro.

Già in Commissione i 5 Stelle avevano chiesto (ed ottenuto lo stralcio), provocando di fatto la reazione della Giunta con l’apposito disegno di legge. Adesso sulla vicenda a tornare è Ignazio Zullo, capogruppo dei Conservatori e Riformisti.

“Ormai in Puglia anche le emergenze legate ad eventi straordinari come il maltempo, imprevedibili e improvvise, vengono gestite meglio delle vicende amministrative della Regione Puglia. Di emergenza in emergenza ora siamo di fronte a un debito di 12 milioni di euro che potrebbe mandare  in default gli Aeroporti di Puglia”.

“Il problema viene scaricato sul Consiglio regionale chiamato, in fretta e furia, martedì prossimo, 7 giugno, a dover approvare un debito fuori bilancio. E perché tutto questo sia possibile, la commissione Bilancio viene convocata  il giorno prima, lunedì 6 giugno, per l’esame del Disegno di Legge approvato in tutta fretta dalla Giunta regionale”.

E poi Zullo si rivolge direttamente al presidente della Commissione Fabiano Amati.

“Ma presidente Amati le chiediamo: i consiglieri avranno o meno diritto a capire cosa è successo? Avranno o meno il diritto ad ascoltare l’amministratore unico di Aeroporti di Puglia per sentire dalla sua voce quali promesse erano state fatte e cosa è stato disatteso, quali servizi hanno aumentato il debito, ma soprattutto cosa c’è scritto nel contratto in essere con la Ryanair? Per questo motivo noi Conservatori e Riformisti chiediamo al presidente della prima Commissione, Amati, l’audizione dell’amministratore di Aeroporti di Puglia, ma anche di conoscere, sempre nella seduta di lunedì prossimo, a cosa è legato giuridicamente il riconoscimento dei disavanzi da fatti di gestione di enti, società e organismi controllati o dipendenti dalla Regione; quale tipo di ricapitalizzazione per le società controllate. In mancanza di questi elementi non parteciperemo alla rincorsa dell’ennesima emergenza né lunedì in Commissione ne’ martedì in Consiglio”.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.