Sagra del fungo cardoncello: quando il gusto incontra la tradizione

0
sagra del fungo cardoncello ruvo

Due giornate all’insegna della buona cucina e del vino novello hanno animato il vivace borgo antico di Ruvo di Puglia, che si è vestito a festa per la decima Sagra del Fungo Cardoncello. Questa manifestazione è il frutto collaudato dell’interazione di sei realtà appartenenti al territorio della Murgia che mette in tavola altrettanti sapori tipici di questo territorio. Dall’unione di Minervino Murge, Spinazzola, Ruvo di Puglia, Poggiorsini, Gravina in Puglia e Cassano delle Murge, questa sagra itinerante si distribuisce nei mesi autunnali, con degli appuntamenti invitanti per gli esperti di gastronomia, turisti e semplici golosi che si raccolgono regolarmente per trascorrere un weekend spensierato all’insegna delle tradizioni e della scoperta di questo territorio murgiano. Grazie a un’ampia offerta di ricette a base di funghi, come la bruschetta con il caciocavallo impiccato e condito con i funghi o il delizioso piatto di cavatelli con sugo di funghi accompagnati con il dolce sapore del novello Grifo, questa sagra continua a richiamare un numeroso pubblico che si intrattiene nelle strade di Ruvo con la musica popolare che anima le due giornate di festa.

Condividi
Isabella Battista
Classe 1985, vive e lavora a Bari. Laureata in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Bari, è giornalista pubblicista dal 2013. Con una forte propensione alla didattica museale e artistica, ha collaborato con diverse istituzioni con progetti per sensibilizzare il pubblico più giovane nei confronti dell’Arte contemporanea e far partecipare attivamente gli studenti alla comprensione delle più moderne tecniche artistiche. Collabora con le redazioni di Puglia In, Telebari e Artribune, mentre nel 2013 è stata coordinatrice della prima edizione della Project Room della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a mare. Ama l’arte in tutte le sue forme, in particolare la fotografia e il linguaggio visivo contemporaneo a cui si sta appassionando anche praticamente e appena ha l’occasione di partire, va alla ricerca di nuove realtà, esplorandole sia dal punto di vista della tradizione culturale che folkloristica. isabella.batt@gmail.com

Nessun commento

Commenta l'articolo