Salento Challenge Race, alla fine vince Paolo Garzia per un soffio

0

Anche la terza edizione del Salento Challenge Race, gara di Formula Challenge disputata domenica scorsa lungo il tracciato della Pista Salentina di Torre San Giovanni-Marina di Ugento ha visto confermare l’alto livello di competitività della  Scuderia Automobilistica Casarano Rally Team che è scesa in pista con otto velocisti, cinque dei quali hanno raggiunto la finale.

In una gara pesantemente condizionata dalla pioggia, il gruppo sportivo con al timone Pierpaolo Carra si è ben distinto piazzando quattro piloti nelle prime sei posizioni della classifica assoluta, occupando il secondo e terzo gradino del podio e primeggiando in tre Raggruppamenti. Più di quanto conquistato  poteva starci solo la vittoria assoluta sfumata per soli due decimi di secondo e per effetto di un velocissimo Paolo Garzia che ha impedito alla compagine casaranese di monopolizzare il podio assoluto. A sfiorare il successo è stato Marco Timo per la prima volta in gara su una potentissima Renault Clio Rs Cup. Complice un’ infelice scelta di gomme, ha titubato di un niente nel corso del primo dei 4 giri di finale, quel tanto però che è bastato per precludergli la possibilità di aggiudicarsi la gara. Una gara priva di errori che il venticinquenne pilota di Taviano ha comunque affrontato con il piglio giusto veleggiando ai vertici sin dalle qualifiche dove ha colto il quinto tempo assoluto per poi vincere la prima manche e chiudere secondo nella successiva. A lui oltre al secondo posto finale è andato anche il meritato successo nel  raggruppamento 5.

Alle sue spalle in classifica generale in una preannunciata sfida tutta in famiglia, conclusa come forse meglio non si poteva auspicare, il fratello Daniele che ha esordito su una Radical SR4, un impegnativo prototipo con motore di derivazione motociclistica che per poter essere sfruttato al meglio richiede un’approfondita conoscenza. L’ex kartista pur avendo sempre girato su tempi più alti rispetto al fratello maggiore, ha dato comunque sfoggio delle sue notevoli capacità di guida e di adattamento, aggiudicandosi la vittoria nel Raggruppamento 8. Anche lui però, per via delle condizioni di pista bagnata è apparso in leggera sofferenza nel giro d’avvio della finale raggiunta dopo aver colto il decimo tempo in qualifica, il terzo posto nella prima manche e il quarto nella seconda.

Quinta posizione assoluta e vittoria nel  Raggruppamento 4 per il casaranese Mauro Santantonio in gara con la Citroen Ds3 R3 Max. Una gara condotta su un ritmo costante la sua, ma senza mai rischiare nulla. Tredicesimo in una bagnatissima qualifica, si è messo maggiormente in luce nelle due manche cogliendo un quinto e un terzo posto e nella finale dove nel corso del secondo giro ha staccato il suo miglior tempo di giornata.

Maiuscola prestazione di Riccardo Pisacane, giovane figlio d’arte che alla sua seconda gara in auto non ha subito timori referenziali guidando al meglio su un tracciato reso difficile dalla pioggia e al cospetto di avversari con molta più esperienza. Alla guida di una Renault Clio Williams il driver leccese, seguendo gli utili consigli di papà Ivan, ha realizzato tempi in costante miglioramento. Anche per lui la finale si è rivelata propizia in termini di riscontri cronometrici. Sigla il suo ”best lap” nel terzo giro e chiude la gara al sesto posto assoluto, cogliendo il terzo gradino del podio nel Raggruppamento 2.

Il quadro dei finalisti si completa con il quarto posto nel Raggruppamento 3 di Giorgio Ascalone, uno dei veterani del rallysmo salentino, 67 anni il prossimo aprile, che ha fatto valere la sua tenacia e combattività anche nei confronti di piloti molto più giovani centrando la finale conclusa in ventitreesima posizione. In gara su una Renault Clio Rs il pilota magliese è riuscito a dire la sua siglando tempi in progressione nelle manche, migliorandosi in finale dove nel terzo giro ha realizzato il suo miglior crono di giornata.

Si è fermata in batteria invece la corsa di altri tre portacolori Casarano Rally Team: il cavallinese Francesco Marotta su Peugeot 205 Rallye iscritta nel terzo raggruppamento ha chiuso al trentunesimo posto la prima manche e al trentatreesimo la seconda nel corso della quale ha colto il suo giro veloce.

Del tutto positiva. malgrado il mancato ingresso in finale, la prova di Francesco Negro che ha fatto il suo esordio assoluto nel mondo delle competizioni automobilistiche in un contesto molto probante. Al volante della Renault New Clio Sport iscritta anch’essa nel Raggruppamento 3, il giovane driver casaranese ha fatto segnare tempi in costante progressione realizzando il suo miglior crono nella tornata conclusiva della seconda manche.

Ha nuovamente pagato dazio alla dea bendata invece il suo concittadino Marco Legittimo in gara su una Peugeot 106 Rallye del secondo raggruppamento. Un testacoda nel corso del terzo giro del primo confronto gli ha fatto perdere 10 secondi. Nella manche successiva ha girato su tempi nettamente più bassi andando a cogliere il suo giro veloce nell’ultima tornata.

Nella fotografia (di Jacopo Gerundio): Marco Timo su Renault Clio Cup in azione al 3°Salento Challenge Race

Nessun commento

Commenta l'articolo