Sammichele, 1,7 milioni per l’asilo nido. Zullo: “Cattedrale nel deserto?”

2

“Ho scritto all’assessore al welfare della Regione Puglia Donato Pentassuglia in merito al finanziamento, da parte dell’assessorato  Welfare, di un asilo nido nel Comune di Sammichele di Bari per 1.720.000 euro, senza alcuna verifica dei bisogni del territorio e in una realtà che conta circa 6700 abitanti”. Così il presidente del gruppo regionale di Forza Italia, Ignazio Zullo.

“Ancor più singolare – prosegue – è la circostanza che non sia stata verificata l’utenza potenziale, atteso che quel Comune conta una natalità annua che si aggira intorno a 30 nati e anche ammesso che sia a servizio dei comuni  d’ambito di quella zona, è da verificare se i genitori saranno disposti a percorrere giornalmente circa 10 km per portare i bambini all’asilo nido piuttosto che lasciarli a casa con i nonni o con le babysitter. Manca, relativamente al progetto, oltre che una minima analisi dei bisogni del territorio con il calcolo dei potenziali utenti, anche un preliminare piano finanziario da cui emerga la fattibilità economica in rapporto alle rette pagate dagli utenti”.

Un finanziamento, dunque, che dovrebbe (o potrebbe) andare a coprire una domanda pari a circa (i dati sono del 2013) 200 bambini in età prescolare, con una media di circa 40 nascite l’anno.

“Ho il timore che la costruzione del nuovo asilo nido di Sammichele di Bari possa rivelarsi una ennesima cattedrale nel deserto, non funzionale ai reali bisogni del territorio”.

“Per questo, nella mia lettera, oltre a chiedere a Pentassuglia di rivedere la questione –conclude Zullo- lo invito a riconsiderare tutta la politica di assegnazione dei finanziamenti effettuata dall’assessore Gentile per poter dare al danaro pubblico il giusto valore”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

2 Commenti

Commenta l'articolo