A San Giovanni Rotondo una retrospettiva su Renato Guttuso

0
Renato Guttuso - "Natura morta con telefono e caffettiera", particolare

Renato Guttuso, importante e celebrato maestro della pittura italiana del Novecento, sarà in mostra dal 17 settembre al 9 ottobre 2016 a San Giovanni Rotondo; la retrospettiva, che raccoglie cinquantacinque opere scelte del pittore siciliano, sarà ospitata dall’ex Convento delle Suore adoratrici del sangue di Cristo, presso l’ex ospedale di Padre Pio.

La personale di Guttuso, a cura di Giuseppe Benvenuto con la collaborazione della Galleria de’ Bonis di Reggio Emilia, continua idealmente un percorso inaugurato da una precedente mostra allestita nel Comune di Peschici nello scorso agosto. Per un mese dunque sarà possibile entrare in contatto con il percorso artistico e “introspettivo” del maestro di Bagheria, protagonista della lunga stagione pittorica militante italiana con un proprio stile inconfondibile: “In esposizione 8 dipinti ad olio su tela, 25 tecniche miste, 22 litografici. La rarità si intreccia con la ricchezza tematica, visibile nella bellezza dei ritratti dei luoghi quotidiani e delle scene di genere, nella ricercatezza delle nature morte. La figura femminile costituirà la protagonista indiscussa dell’esposizione del maestro, insieme alla preziosità del suo incantesimo pittorico, espressa dalla singolarità dell’olio ‘Natura morta con telefono e caffettiera del 1973’. Ad accompagnarne la versatilità, un’ampia selezione di china e disegni su carta, insieme ai famosi tarocchi”.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.