Savelletri, indetta gara per la caratterizzazione dei sedimenti marini del Porto

0

Prima di poter effettuare i lavori di dragaggio e di risistemazione del fondale del porto di Savelletri è importante prima conoscere la composizione esatta del fondale.

Con questo obiettivo è partita nella giornata di ieri la gara indetta dal Comune di Fasano su piattaforma telematica, per assegnare i servizi di caratterizzazione dei sedimenti marini presenti sul fondale del porto di Savelletri, comprensivi di analisi chimico-fisiche, microbiologiche ed ecotossicologiche.

Le ditte interessate, e con i requisiti necessari, dovranno presentare la propria istanza entro il 9 febbraio prossimo. Da qui seguiranno l’aggiudicazione provvisoria alla ditta vincitrice, le verifiche della documentazione presentata, l’aggiudicazione definitiva e l’inizio degli interventi previsti.

“Dopo i rilievi batimetrici e morfologici già realizzati, diamo avvio alla selezione per l’affidamento delle operazioni di caratterizzazione dei sedimenti delle acque portuali – afferma Leonardo Deleonardis, assessore a Porti e Demanio marittimo -. Stiamo così proseguendo il cammino – aggiunge – che ci porterà all’importante traguardo dell’intercettazione del finanziamento per il totale dragaggio del nostro porto savelletrese. Colgo l’occasione per ringraziare la dirigente comunale Rosa Belfiore ed il dipendente Angelo Decarolis per il lavoro che stanno svolgendo con perizia ed in tempi ragionevoli e certi. Insomma, stiamo continuando a lavorare sodo su questa materia – sottolinea Deleonardis – per poter dare agli operatori della pesca e del turismo un porto adeguato alle loro esigenze e, quindi, all’attracco delle imbarcazioni. Al termine delle operazioni di caratterizzazione dei sedimenti marini e di tutte le analisi conseguenti, ci incammineremo verso un altro step per la redazione ed approvazione del Piano regolatore del porto, ai cui primi passaggi procedurali – afferma l’assessore Deleonardis – gli uffici comunali competenti stanno occupandosi”.

L’Amministrazione comunale di Fasano aveva incassato a settembre scorso un “sì” dalla Regione Puglia alla Manifestazione d’interesse presentata nello scorso aprile, finalizzata a poter presentare (dopo tutti questi passaggi tecnici necessari che si sono già espletati o che si stanno espletando in questi mesi) il progetto per i lavori di dragaggio del porto da far accedere all’apposito finanziamento. La Manifestazione d’interesse presentata alla Regione ad aprile scorso si traduceva in una scheda tecnica riassuntiva dell’ipotesi progettuale del dragaggio completo dell’area portuale per un importo stimato dei lavori di un milione e 900mila euro.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo