Sarah Scazzi, a novembre il processo d’appello

0

Sabrina e Sarah, Cosima e Michele Misseri. Sono i nomi che da Avetrana sono balzati all’attenzione della cronaca italiana ed internazionale dopo l’omicidio della quindicenne di Avetrana avvenuto 4 anni fa. Dopo la prima fase processuale, conclusasi con il massimo della pena comminata a zia e cugina della vittima per omicidio volontario ed una serie di altri capi d’accusa, adesso è tempo di appello.

E’ stato fissato per il prossimo 14 novembre il processo di secondo grado per l’omicidio della 15enne Sarah Scazzi, avvenuto ad Avetrana il 26 agosto del 2010. Il dibattimento si terrà dinanzi alla Corte d’assise d’appello di Taranto.

In primo grado il 20 aprile 2013 la Corte d’assise condannò all’ergastolo Sabrina Misseri e sua madre, Cosima Serrano, rispettivamente cugina e zia della vittima. Per Sabrina e la mamma i termini di custodia cautelare scadranno il 20 gennaio 2015.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo