A Bari un seminario per la Settimana nazionale delle Banche del Tempo

0
settimana banche del tempo

La necessità di conciliare in modo equilibrato vita e lavoro è diventata nel corso degli ultimi anni una esigenza sempre più sentita e sempre più rilevante. Negli ultimi anni le difficoltà di conciliazione sono aumentate notevolmente e principalmente a causa degli importanti cambiamenti che hanno interessato la forza lavoro in termini di razza, età e genere. Una delle trasformazioni più significative, però, è relativa alla famiglia: non solo sempre più famiglie sono composte da partner che lavorano entrambi ma cresce anche il numero di persone, donne e uomini, con responsabilità di cura non più solo per i figli, ma di persone anziane o disabili.

Dopo una settimana di discussioni, approfondimento e confronto su questo tema così delicato, venerdì 3 ottobre, alle ore 17.30, si chiuderà la Settimana nazionale delle Banche del Tempo con il seminario  “La conciliazione dei tempi di vita e di lavoro: esperienze a confronto” presso la Biblioteca dei ragazzi e delle ragazze di Parco 2 Giugno .

Welfare territoriale e pratiche di conciliazione, strumenti di conciliazione e buone prassi, saranno al centro dei temi trattati durante l’incontro. I rappresentanti delle istituzioni e delle aziende del territorio, gli operatori del terzo settore e le famiglie a confronto per interrogarsi su un tema che sempre di più coinvolge la collettività.
Interverranno Teresa Zaccaria, consigliera di parità, Regione Puglia, Francesca Bottalico, assessora al Welfare, Comune di Bari, Cristina Sunna, servizio politiche di benessere sociale e P.O., Regione Puglia Serafina Gelao, presidente Banca del Tempo Vola in Tempo Bari, Clementina Tagliaferro, coordinatrice Biblioteca dei ragazzi e delle ragazze, Paola Pellecchia, assessorato al Welfare, comune di Bari, Laura Lieggi, vice presidente “Diritto e Lavoro” Nicoletta Riccardi, Action Aid, Anna Notarnicola, Telecom Italia.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo