Soccorso e solidarietà: ad Aradeo confronto tra operatori e risorse del territorio

0

C’erano tutti i protagonisti del soccorso e dell’emergenza, sabato 7 e domenica 8 ottobre ad Aradeo. Uno spiegamento di associazioni e di soggetti istituzionali che hanno dato vita ad un momento di incontro tra associazioni ed operatori del Soccorso, intra ed extra ospedaliero e tra il mondo del Soccorso professionale e la comunità. Dalla rete del 118 alla Polizia stradale e al Questore di Lecce, dai donatori di sangue, ai rianimatori, alle ambulanze dei bambini e alle simulazioni di incendi. La manifestazione è stata organizzata dall’associazione di volontariato “Soccorso Amico” di Aradeo.

Un’occasione per divulgare la cultura del soccorso e le buone pratiche nell’emergenza.

Molto attesa la tavola rotonda che ha visto protagonisti i vertici istituzionali,  chiamati a gestire le maxi emergenze. Vito Procacci per Simeu, la Società italiana di medicina di emergenza e urgenza (Pronto soccorsi), Maurizio Scardia responsabile del 118 Asl Lecce, Francesco Angelone presidente Accademia Foggiana delle Emergenze, Gianluigi Piazzolla coordinatore regionale Simeu area Nursing. Gli interventi sono stati moderati da Luigi Langella, Anestesista Rianimatore di Pozzuoli.

Da tutti l’impegno a continuare coesi e organizzati, finalizzati a salvare quante più vite è possibile. Un impegno condiviso anche da CNAI Salentum e CNC per aderire al Progetto/laboratorio infermieristico di SIMEU Puglia “Incontriamoci, Parliamo e Realizziamo…” .

Preziosa e corposa la presenza delle associazioni di volontariato: Aps Param.Ba; Accademia Foggiana delle Emergenze; il nascente gruppo Formazione della “Soccorso Amico”; “Alla Conquista della Vita” per le “Vittime della Strada Nardò”; “Cuore e mani aperte verso chi soffre” e il progetto “Bimbulanza” (Franco Russo); il “Centro Servizi per il Volontariato per il Salento”, Telethon; “Fratres Aradeo”; Triacorda, Radioamatori, Alice onlus, Gruppo donne Neviano, Lilt Aradeo, lo specialissimo gruppo “ Gli amici di Nico”, 2HE e il progetto “IO POSSO” , la Protezione civile “V.E.R.A Vito Pellegrino” di Aradeo con le sue simulazioni nel controllo degli incendi e le dimostrazioni nella ricerca di persone disperse.

E poi….i bambini, i genitori ed i nonni attratti dall’insolito raggruppamento. Bambini che riferiranno a casa, a scuola e agli amici di calcetto quello che hanno visto e appreso, facendosi portavoce del volontariato e della solidarietà.

“Quello che si è respirato sabato pomeriggio – riferisce Elena Carratta, volontaria di Soccorso Amico – è un volontariato ed una solidarietà imperniati sulla condivisione di obiettivi”.

“La Polizia di Stato – aggiunge – ha sostenuto l’intero progetto e ha partecipato alla realizzazione dell’evento per l’intera durata. Un enorme grazie lo dobbiamo alla persona del Questore di Lecce , dr. Leopoldo Laricchia, alla d.ssa Lucia Tondo, comandante della Polizia stradale e all’Ispettore capo Luigi Calò dell’Associazione nazionale della Polizia di Stato”.

Infine lo spettacolo del Rally… che gli spettatori hanno seguito con interesse, attratti dal fragore delle sirene (una volta tanto festose).

www.salutesalento.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.