Un sogno di libertà oltre quel Muro

0

9 novembre. Una data simbolica, la fine della guerra fredda, il crollo delle ideologie ma, soprattutto il giorno in cui ricordare i tanti che hanno perso la vita inseguendo un sogno di libertà.  Ricordo ancora le immagini dei tg che raccontavano di improbabili fughe verso la libertà interrotte con raffiche di kalashnikov, fughe romantiche perché romantico è chi segue un sogno, qualunque esso sia.

Quando non puoi vedere, immagini e l’immaginazione spesso è fatale perché seduce e inganna.  T’immagini che oltre quel Muro c’è la Libertà. .. certamente c’è un mondo migliore di quello racchiuso dalla cortina di ferro ma la verità è che liberi liberi non lo si è mai sino in fondo

Condividi
Fabio Paparella
Giornalista publicista dal 2008. Ha scritto per Cuore Impavido (periodico universitario), Puglia d'oggi e Puglia in che dirige dal 2009. Appassionato di Puglia e innamorato di Bari, dove vive e lavora come funzionario Anci Puglia. Fondatore dell'associazione Scritture digitali. Cerca qualcuno disposto a cambiare insieme lo stato delle cose...

Nessun commento

Commenta l'articolo