Superminifestival, tre giorni di appuntamenti a Castellaneta

0

 Il 3, 4 e 6 gennaio 2018, con inizio alle ore 19,00, torna nel salone parrocchiale della Parrocchia Cuore Immacolato di Maria di Castellaneta il Superminifestival, manifestazione canora organizzata dal gruppo A.N.S.P.I., giunta alla 14a edizione, all’insegna di alcune novità.

La prima riguarda le presentatrici, con sei donne che affiancheranno l’organizzatore del programma Piero Giandomenico nella conduzione: si tratta delle tre debuttanti Pina Descrivo, Julia Papkova, Simonetta Tucci e delle tre piacevoli conferme Debora Basile, Maria Pia Eramo e Luciana Pisanelli.

Dalla manifestazione sparirà poi la categoria “Giovani/Adulti”, anche se alcuni di loro daranno vita a divertenti performance; la gara vedrà i bambini assoluti protagonisti e saranno premiate le prime tre esibizioni, e a tutto il coro sarà donata una medaglia ricordo.

Non varia invece lo spirito dello spettacolo, perchè non sarà importante vincere ma partecipare e divertirsi in compagnia.

Nuovi anche i coreografi che si sono occupati di far ballare i piccoli partecipanti: i giovani Antonella Carotenuto e Matteo Galante; invariati invece i tecnici luci e suoni: Leonardo Scarpetta, che si esibirà anche con la solita passione e una gran voce, e Rocco Giandomenico; la coreografia sarà invece curata come sempre da Pasquale Benedetto.

Confermata la Giuria Unicef che sarà capitanata ancora una volta dall’insegnante Anna Maria Petrera, con Rosa Mazzarino e Carmela Serra: questa giuria, con la classica Pigotta, premierà il bambino più piccolo, quello più grande e quello che avrà meglio interpretato la canzone che porterà in gara.

La giuria tecnica sarà presieduta dal maestro Domenico Petrella ed è composta da Annabella Fuggiano, Rossella Larato, Davide Matera, Lucia Giandomenico; Davide Matera allieterà le serate con il suo sax.

Durante la finalissima si auspica la presenza di mons. Claudio Maniago, vescovo della diocesi di Castellaneta.

Il ricavato della lotteria sarà devoluto in beneficenza, parte a famiglie meno abbienti di Castellaneta, parte alla Casa della Misericordia; nel corso delle tre serate vi sarà anche l’opportunità di acquistare ancora i salumi di Norcia, e anche questo ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo