Taranto, l’aerospazio come strategia per superare la dipendenza dall’acciaio

0

Per la provincia di Taranto sarebbe strategicamente importante investire su un piano industriale che possa allontanare i destini del territorio dall’industria dell’acciaio. Molti sforzi sono stati fatti, ma non è cosa facile, nè realizzabile in poco tempo. Uno dei settori da cui, verosimilmente, si potrebbe partire con una ottima base è quello dell’aerospazio.

Sulla questione interviene il consigliere regionale Cosimo Borraccino (Noi a sinistra per la Puglia).

“Bisogna sostenere le azioni messe in campo da Aeroporti di Puglia, adottate dal suo management, per rendere operativi nella  provincia di Taranto l’industria aerospaziale. Industria aerospaziale che costituisce  già il presente ed il futuro di questo territorio con un importante valore aggiunto. Ho letto del seminario scientifico che Aeroporti di Puglia ha ospitato di recente. Sono state approfondite tematiche  sul trasporto spaziale sub orbitale, con interventi qualificati come quelli portati da George Nield, esponente di rilievo  di un organismo statunitense che è impegnato in questo particolare settore, e dal Generale Roberto Vittori, astronauta ed esperto per lo sviluppo nel campo dei voli ipersonici suborbitali per il trasporto commerciale, operante  presso l’Ambasciata Italiana a Washington”.

“Questo ci fa rilevare come l’impegno della Giunta regionale di Centrosinistra, guidata da Nichi Vendola, è stato proficuo per lo sviluppo in questo esaltante settore.  Stesso impegno che la Giunta in carica, presieduta dall’amico Michele Emiliano, sta profondendo con la certezza che, anche nei prossimi mesi, non farà mancare il sostegno politico e quello economico, da parte della Regione Puglia, indispensabile  per far insediare imprese ad alta tecnologia in questo segmento produttivo. La buona politica avviata dai Governi di Centrosinistra  in Puglia sta creando i migliori presupposti affinché la provincia di Taranto inizi a fare a meno della monocultura dell’acciaio. Provincia ionica che con l’aeroporto di Grottaglie può considerarsi il principale riferimento in questo settore”.

“Quest’attività – prosegue Borracino – potrebbe affiancarsi e integrarsi con le altrettanto importanti azioni già avviate sull’aeroporto di Grottaglie che, nell’ambito degli indirizzi del Piano Nazionale dei Trasporti, è la piattaforma logistica dell’area mediterranea destinata ad aggregare iniziative nazionali e internazionali a sostegno della ricerca, dello sviluppo, della sperimentazione e della certificazione,  di soluzioni in ambito aeroportuale e aerospaziale. Piattaforma logistica del “Mediterraneo” e sviluppo degli aerei a pilotaggio remoto ora viaggiano sullo stesso binario per l’imprenditoria tarantina, quella nazionale e quella degli investitori internazionali. Bisogna dare un impulso allo sviluppo della piastra logistica e divenire attrattivi per i player globali. Questo è l’impegno del Governo regionale pugliese”.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.