Taranto, il Ministero delle Politiche Sociali finanzia un progetto al quartiere Paolo VI

0

Oltre 192 giovani coinvolti, di cui 104 sono donne. In 23 hanno trovato un impiego remunerativo (la metà sono donne). Due le micro-imprese create, MS Future Form e New Travel Solution. Questi sono i numeri finali del progetto “RIPARTIAMO DA NOI – Giovani per i giovani”, finanziato dal Ministero delle Politiche Sociali. Sono stati coinvolti nelle attività ragazzi tra i 18 e i 35 anni dei comuni di Taranto, in particolare quartiere Paolo VI, Martina Franca, Crispiano e Statte.

RIPARTIAMO DA NOI – Giovani per i giovani

Il progetto è durato due anni, marzo 2015-marzo 2017. L’obiettivo che ha perseguito: costruire un Micro Distretto socio – culturale, in grado di stimolare, supportare e mettere in rete giovani, associazioni, micro-imprese, comunità attive a carattere sociale e innovativo, creando sviluppo e occupazione. L’azione integrata è stata fondata sulla valorizzazione del territorio, favorendo le competenze e l’esercizio della cittadinanza attiva attraverso canali di partecipazione in grado di offrire spazi di auto-promozione professionale e di auto-impresa in particolare per i giovani e le donne. Per i partecipanti sono stati pensati laboratori ludico – artistico – artigianali e professionalizzanti (Inglese, Fitness, Pasticceria, Pizzaiolo, Barman, Autocostruzioni in legno e Fotografia) e laboratori più indirizzati alle nuove tecnologie (Informatica, Photoshop, Video-making). I laboratori sono serviti ad intercettare i possibili interessi dei giovani a rischio, in modo tale da trasformarli in competenze tecniche spendibili sul mercato del lavoro. Tutti i formatori che hanno collaborato con il progetto hanno fornito ai giovani allievi strumenti utili in ambito occupazionale, utilizzabili per fini comunicativi, creativi e professionali.

Ente Capofila

Capofila del progetto, finanziato dal Ministero delle Politiche Sociali, è l’associazione Vides Paolo VI Onlus la cui presidente è Maria Semeraro. La sede dell’associazione è presso il Centro Sociale “L’Aquilone” dello stesso quartiere, diretto da Suor Giorgina Vergine.

Si tratta di un’associazione non a scopo di lucro che ha finalità di promozione, formazione ed educazione. In collaborazione con il Vides nazionale (Volontariato Internazionale Donna Educazione Sviluppo – Associazione voluta dalle Figlie di Maria Ausiliatrice o Salesiane di Don Bosco, promossa dal Centro Italiano Opere Femminili Salesiane, CIOFS), realizza progetti in rete con enti pubblici, servizi sociali e istituzioni scolastiche. Per la realizzazione del progetto attorno al Vides Paolo VI è stato costituito un network territoriale composto da soggetti pubblici e privati, profit e no profit, enti locali, cooperative e associazioni del terzo settore. In molti casi si è trattato di piccole e medie imprese che hanno messo a disposizione le loro sedi e la loro professionalità per formare i giovani e aiutarli in concreto a costruirsi un futuro.

Area Finanza

Il progetto è stato realizzato anche con un cofinanziamento di Area Finanza srl, società specializzata nel Corporate Banking; tramite questa società i corsi sono stati tenuti dal consulente Giorgio Guacci. Le attività sono state indirizzate alla creazione di un percorso integrato di accompagnamento e consulenza per l’avvio di nuove imprenditorialità; hanno preso parte 32 persone. I partecipanti sono stati supportati nella definizione del proprio progetto d’impresa, al fine di valorizzarne le conoscenze, le capacità e le competenze tecniche, il tutto attraverso la stesura di un Piano strategico d’impresa che poi ha generato un Piano economico finanziario e alla fine un business plan. I singoli progetti sono stati analizzati al fine di valutarne la specifica fattibilità e la sostenibilità nel tempo. Ed è proprio in questo ambito di azione che sono state già costituite 2 ditte individuali, formate dagli stessi giovani beneficiari diretti del progetto.

Gli altri partner

Questi gli altri soggetti coinvolti nelle attività di laboratorio: associazione “Noi e Voi”, associazione “Cultura e Dintorni”, Circolo Fotografico “il Castello”, Circolo Arci-Uisp Crispiano, Pizzeria “Tutto Buono”, Pizzeria “Vecchia Lanzo”, Officine “Bufano”, Bar “Old Fashion”. A livello più strettamente istituzionale: Comune di Taranto, Comune di Crispiano, Istituto scolastico “Righi”, scuola elementare XIII Circolo “Sandro Pertini”, Ufficio di Parità-provincia di Taranto, UPALAP- Casartigiani.

A conclusione dei 24 mesi di attività, è stato elaborato un Videoclip, realizzato dal gruppo dei ragazzi di videomaking e in collaborazione con l’esperto Emanuela Perrone e l’azienda “Insert Video”, che sarà pubblicato sul sito http://www.videsonluspaolovi.it/, sulla pagina facebook del progetto https://www.facebook.com/Ripartiamodanoigiovaniperigiovani/, e sul canale Youtube dedicato.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo