Teatro Giordano, finalmente è pronto per la prosa

0

Dopo otto anni è finalmente giunto a conclusione l’iter, tra ricorsi e contratti rinnovati e non onorati tra le parti (le cause sono ancora in corso) di ristrutturazione del Teatro Giordano di Foggia.

Si completa oggi, con l’ultimo tassello, il complesso mosaico della vicenda della chiusura del Teatro “Umberto Giordano” di Foggia. La Commissione di Vigilanza Pubblici Spettacoli, infatti, ha comunicato ufficialmente all’Amministrazione comunale la concessione dell’agibilità della struttura comunale. È stato realizzato, così, anche l’ultimo atto formale che mancava per la definitiva restituzione del teatro alla città.

E i foggiani hanno voglia di spettacoli e di prosa. Sono infatti già andati a ruba gli abbonamenti per la prossima stagione teatrale del “Giordano”: 745 ticket esauriti nel giro di poche ore. Inizialmente prevista fino alle 12.00, l’apertura del botteghino si è protratta ad oltranza, fino alla soddisfazione delle richieste d’acquisto di tutti i cittadini in fila fin dalle prime ore del mattino. Le prenotazioni, infatti, hanno dovuto rispettare i tempi imposti dal sistema di collegamento con la bigliettazione del Teatro Pubblico Pugliese.

Con la vendita degli ultimi posti di loggione sono andati esauriti tutti i 745 abbonamenti, divisi sulle due serate, messi a disposizione nei vari settori del teatro, mentre restano liberi 70 posti per ciascuna serata, in modo da consentire l’acquisto del biglietto il giorno stesso dello spettacolo. Dopo la prima del 13 dicembre (in scena “Il fu Mattia Pascal” con Tato Russo) sarà possibile acquistare i tagliandi di tutti gli altri spettacoli del cartellone secondo le modalità che saranno comunicate in seguito.

“Anche questo è un segnale che testimonia la voglia di cultura della comunità di Foggia – sottolinea l’assessore comunale alla Cultura, Anna Paola Giuliani –. Le code, la pazienza di ciascun cittadino nell’attendere il proprio turno raccontano una voglia di riscatto che la riapertura del Teatro “Umberto Giordano” incarna in modo straordinariamente simbolico. Un grazie va ai dipendenti che, senza pause e con senso del dovere, hanno distribuito gli abbonamenti. È questa la prima tappa del percorso di rinascita complessiva della città”

“Quella di oggi è un grande notizia per Foggia. Dopo quasi un decennio di chiusura la nostra comunità può riappropriarsi del Teatro “Umberto Giordano” – commenta il sindaco, Franco Landella – Un risultato conseguito con impegno e passione da chi ha lavorato sino ad oggi per tagliare questo traguardo. Le difficoltà, gli intoppi ed i ritardi sono finalmente alle nostre spalle. Voglio esprimere un sincero ringraziamento a tutti coloro i quali si sono adoperati in questa direzione”.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo