I Top Manager incontrano gli studenti, ultimo appuntamento con Vodafone Italy

0

Quarto e ultimo appuntamento de “I Top Manager incontrano gli studenti”, ciclo di quattro seminari che mette in contatto il mondo universitario con le più grandi realtà aziendali italiane, promosso da Osel e dal Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici dell’Università degli Studi di Bari.Il quarto appuntamento è in programma venerdì 27 maggio nell’Aula Magna della ex Facoltà di Economia. Protagonista del quarto seminario sarà Stefanie Messner, Resourcing & Employer Branding Manager per Vodafone Italy. Un’occasione per tanti ragazzi per trovare la propria strada nel mondo del lavoro. Per l’occasione, infatti, al termine del seminario, Vodafone ha espresso la volontà di selezionare, attraverso colloquio, i curricula più interessanti che verranno presentati.

Di cosa hanno bisogno le grandi aziende? Cosa chiede una grande azienda ad un neolaureato? Quali sono le competenze chiave per essere appetibile sul mercato? Quali sono i criteri di selezione? Come sono strutturate le aziende? Cosa chiedono ad un neolaureato? Come ci si comporta con i colleghi? Quali sono le professioni del futuro? Come ci si organizza per trovare lavoro? Questi sono i principali quesiti a cui i Top Manager cercheranno di rispondere in un ciclo di seminari “interattivi”, organizzati da Osel, giovane azienda pugliese leader nel settore ICT, con il patrocinio del Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici dell’Università degli Studi di Bari, dedicati agli studenti e a tutti coloro che ne vorranno beneficiare.

Grandi aziende che raramente si affacciano sul territorio pugliese hanno accettato di raccogliere una sfida: approcciare gli studenti universitari che studiano in una grande università del Sud Italia. Una grande opportunità per gli studenti baresi che vogliono confrontarsi, organizzare meglio se stessi e le proprie competenze, dirimere dubbi, farsene di nuovi, fissare obiettivi di crescita concreti e raggiungerli. Questo ciclo di seminari rappresenta una invidiabile opportunità di crescita per gli studenti, per l’Università di Bari e per chiunque abbia a cuore il proprio futuro.

Nessun commento

Commenta l'articolo