Trinitapoli: Romeo e Giulietta rapiscono i ragazzi in biblioteca!

0

Prosegue il maggio con i libri della biblioteca Monsignor Vincenzo Morra. Nella serata di venerdì 13 maggio grande successo per la lettura in inglese ed italiano di “Romeo e Giulietta”, brani scelti per ricordare il quattrocentesimo anniversario dalla morte di William Shakespeare.

“Scegliere di leggere in biblioteca in italiano ed inglese, una storia così nota, è stato un azzardo – confessa Loredana Napolitano, della cooperativa Lilith Med 2000 – . Ma la scommessa si è rivelata vincente e soprattutto convincente. I ragazzi delle scuole medie hanno partecipato con vivo interesse e con molta curiosità. Immediatamente sono stati catapultati nell’antica città di Verona, e hanno vissuto le avversità dei due giovani innamorati, e i rapporti di amicizia che legavano Romeo, Mercuzio e Paride. La storia raccontata ieri, era una storia nuova, i ragazzi avevano visibilmente interesse, e hanno ascoltato in inglese i celebri passi dell’incontro fra Romeo e Giulietta durante la festa in maschera, e la scena del balcone nella quale gli innamorati si giurano amore eterno, rinnegando il loro cognome”.

Le parti sono state lette magistralmente da volontari di 16 anni. Il laboratorio di lettura aveva il preciso intento di sensibilizzare i ragazzi ad una modalità sperimentale, concreta e attiva facendo scoprire nuovi ed originali punti di vista intorno ad una storia che nel nostro immaginario culturale è da sempre presente.

Archiviati Giuietta e Romeo, è già tempo di pensare a venerdì prossimo. Il 20 maggio, presentazione del libro per ragazzi “Viaggio nel Salento geologico con le Fantaprise”, alla presenza dell’autore Stefano Margiotta. Il 27 maggio, “di libro in libro: caccia al tesoro in biblioteca per vivere un’esperienza coinvolgente grazie al gioco e alla fantasia”. Il 31 maggio, “U Mareccoune”, canti di natura satirica a cura della Pro Loco di Trinitapoli.

“È un maggio di fermento culturale in Via Aspromonte – commenta il sindaco Francesco di Feo – e crediamo fortemente in iniziative approntate con le scuole. Stiamo assistendo ad un reale interesse delle scolaresche coinvolte anche in orario extracurriculare. È facile registrare adesioni la mattina, quando tutto fa parte dell’orario di lezione. Diverso è quando i ragazzi frequentano la biblioteca di pomeriggio, restando catturati dalle atmosfere delle pagine lette insieme. È questa la sfida che intendevamo lanciare. Complimenti alla cooperativa Lilith Med 2000 ed ai suoi animatori, che stanno portando avanti un’offerta culturale all’altezza delle aspettative”.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.