Trivellazioni, un incontro a Termoli di tutte le Regioni Adriatiche

0
no alle trivellazioni nei mari di Puglia

Un incontro a Termoli, venerdì 12 dicembre, di tutte le istituzioni locali dell’Adriatico e dello Ionio, per una tutela condivisa dei mari dal petrolio. Una iniziativa del presidente del Consiglio regionale del Molise Vincenzo Niro, alla quale aderisce “con entusiasmo e garantendo la più costruttiva partecipazione” il presidente del Consiglio regionale della Puglia Onofrio Introna.

Al dibattito sono state invitate tutte le Regioni italiane adriatiche e ioniche e le venti regioni, contee e municipalità dell’Adriatico orientale, dalla costa dalmata alle isole Ionie. “Con i colleghi italiani parleremo degli interventi possibili per contenere l’impatto delle norme del decreto Sblocca Italia in materia energetica e con i rappresentanti delle comunità territoriali di Slovenia, Croazia, Montenegro, Albania e Grecia affronteremo il tema di una moratoria europea dello sfruttamento degli idrocarburi liquidi sul fondo dei nostri mari”.

La riunione punta a promuovere infatti il dibattito su una linea comune per proteggere l’Adriatico, con una disciplina rigorosa delle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di petrolio e gas sottomarini.

“Sarà un’occasione preziosa per allargare il confronto ai nostri dirimpettai della sponda balcanica, per costruire un fronte comune contro le trivelle ed opporre un NO convinto e consapevole alle speculazione delle multinazionali e di chi crede, a torto, nella ricchezza di un petrolio di infima qualità, buono solo a minacciare le nostre spiagge e la pesca, non certo a risolvere i problemi energetici di nessun Paese”, osserva Introna.

La tavola rotonda molisana sarà ospitata nella Sala Consiliare del Comune di Termoli, venerdì 12 dicembre, alle 10.30.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo