Truffatori in giro per Bari, l’Arcidiocesi lancia l’allarme

0

Che per le strade di Bari ci siano personaggi più o meno noti alle Forze dell’Ordine che provano sistematicamente a spillare soldi alle persone è cosa ben nota e non soltanto, purtroppo, una delle leggende metropolitane messe in rete e circolanti ormai da anni.

E’ di ieri l’allarme lanciato sulla home page del sito dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto con una eloquente notizia dal titolo “Prestare massima attenzione“.

Non abbiamo modo di verificare se la notizia sia fondata o meno, ma dalla stessa Arcidiocesi ci confermano numerose segnalazioni ricevute per un fatto di cronaca che merita, per lo meno, di essere riportato.

“Da qualche tempo una coppia di rumeni va in giro per parrocchie piangendo la morte del figlio e che hanno bisogno di denaro per il funerale o per portare la salma in patria (le versioni cambiano spesso, ma con una linea di approccio simile). Chiedono ai parroci di poter fare un appello in chiesa. Si appostano comunque all’ingresso delle chiese puntando sull’effetto compassionevole della gente.

Sono solo truffatori!!! Non acconsentite alle loro richieste e se possibile chiamate le forze dell’ordine prima che vadano via.

Si chiede comunque la massima prudenza a tutti coloro che, anche telefonicamente, chiedono aiuto per svariati motivi con una richiesta di invio di denaro attraverso una ricarica Postepay”.

Naturalmente non possiamo fare altro che sottolineare come il modo migliore per evtare truffe è non aprire a sconosciuti e rifiutare contatti telefonici di pseudo mandatari di chissà quale agenzia o operatore telefonico.

Men che meno fornire i propri dati personali e numeri di carte di credito.

Condividi
Roberto Mastrangelo
Coordinatore Redazionale del progetto PugliaIn.net. Socio fondatore dell'Associazione Scritture Digitali, in passato giornalista per il Movimento, Roma, il Patto, il Resto, l'Indipendente, Puglia d'Oggi, Cerca la domanda scomoda da fare nel momento peggiore.

Nessun commento

Commenta l'articolo