FdL – Il turismo digitale per la valorizzazione dei territori: la Puglia primeggia

0

“Il Turismo Digitale per la valorizzazione dei territori” è il titolo del convegno conclusosi ieri nell’ambito della Fiera del Levante. Organizzato dagli Stati Generali dell’Innovazione  e da Wister – Women for Intelligent and Smart Territories – la rete delle donne che promuove politiche dell’innovazione sensibili alle differenze di genere,  l’evento si è configurato come una due giorni ricca di interventi e case history che hanno dimostrato come il Sud e, in particolare la Puglia, comincino a primeggiare in quest’ambito.

Il dibattito su “Turismo & digitale: nuove professioni o nuove competenze?”, al quale sono stati presenti anche il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e l’assessore allo Sviluppo Economico Loredana Capone, ha concluso la due giorni di lavori, apertasi lunedì con l’approfondimento dei temi legati alla gestione dati ed all’importanza del feedback e del riuso, all’esigenza di organizzare in maniera pianificata i dati al fine di renderli fruibili senza vincoli tecnologici, alla necessità e possibilità di accedere ai contenuti informativi operando in termini di analisi ed integrazione delle informazioni messe a disposizione attraverso lo strumento web. Dal viaggiare green in rete e sui territori alle strategie di valorizzazione e sviluppo attraverso gli Open Data, dal turismo digitale nella nostra regione agli itinerari partecipati: questi sono stati solo alcuni degli argomenti trattati nello specifico.

Tra gli esempi emblematici “made in Puglia” c’è Pugliapromozione, che ha presentato ieri l’esperienza dell’agenzia regionale: “Abbiamo riallineato le nostre strategie – ha spiegato il direttore generale di Pugliapromozione, Giancarlo Piccirillo – guardando al numero impressionante di persone che oggi sceglie le proprie mete di viaggio su internet. Abbiamo capito cosa significa essere presenti sul web: non aprire un portale ma ascoltare la rete, cercare di captare le tendenze della domanda sfruttando gli strumenti tecnologici per recuperare queste informazioni. E soprattutto abbiamo innescato ed alimentato un racconto positivo delle destinazioni, cercando di amplificarne gli effetti”.

Maria Cristina Terenzio, professionista nell’ambito dell’ Event Management e del Turismo, Digital Strategic Planner, formatrice
presso aziende ed enti di formazione ed esperta di Sostenibilità negli Eventi ha affermato: “Discutere qui in Puglia del turismo digitale è così l’attestazione della capacità della regione di essere all’avanguardia nella promozione del turismo e del saper presentare la propria offerta così variegata come unico prodotto, del presentarsi come unica destinazione”.

Nessun commento

Commenta l'articolo