Una cena con Bruno Barbieri per il Fai e Santa Maria di Cerrate

0
santa maria di cerrate

Le iniziative del Fai per sostenere e rivalutare e tutelare una cultura di rispetto della natura, dell’arte, della storia e delle tradizioni d’Italia dell’intero patrimonio nazionale, sono sempre di qualità e innovative.

Chiusa la parentesi estiva, pur sempre ricca di appuntamenti che hanno affascinato numerose località italiane, a settembre il Fai riparte con una programmazione più mirata alla tutela e valorizzazione di alcuni edifici in restauro o poco frequentati, come nel caso di Santa Maria di Cerrate a Lecce.

Il 20 e 21 settembre infatti, questa interessantissima abbazia nei pressi di Squinzano, attualmente in restauro, in occasione del Festival Franciacorta (che si terrà tra il Lago d’Iseo e Brescia), sarà oggetto del ricavato della cena organizzata da Berlucchi con l’esclusiva partecipazione del giudice di Masterchef Italia Bruno Barbieri.

B² Eccellenza Pura, è prevista per il 21 settembre: una cena esclusiva presso il Salone delle Feste di Palazzo Lana Berlucchi, a Borgonato di Corte Franca (BS), che proporrà il menu di Bruno Barbieri in abbinamento ai Franciacorta Millesimati e Riserva della casa.

Il menu, personalizzato ad hoc da Barbieri, prevede, al costo di 150 euro, una portata abbinata a un vino pregiato:  Finger al Bar-Bieri e Franciacorta Berlucchi ’61 Rosé Magnum, Cocotte di crema al mais con intingolo di moscardini rossi, capperi, acciughe e profumi del Sud e Franciacorta Cellarius Pas Dosé 2006 Magnum, Fregula in brodetto di vongole veraci, sapore di zafferano e olio al prezzemolo e Franciacorta Palazzo Lana Satèn Riserva 2006 in anteprima, Bon bon di anatra e fegato ingrassato, chutney di pomodoro e lime con composta di porri e Franciacorta Palazzo Lana Extrême Riserva 2006, fino al dolce Cannolo alle mandorle con ricotta e pistacchi in frullato di pere e pecorino accompagnato dal Franciacorta Cuvée Imperiale Demi Sec

Questa iniziativa, spiega l’azienda di Borgonato, “vede uniti in un abbraccio ideale i territori del Nord e del Sud del nostro Paese”. Un’iniziativa interessante che si aggiunge ai tanti tentativi del Fai di far conoscere sempre più i nostri tesori nascosti attraverso questi imperdibili appuntamenti.

Condividi
Isabella Battista
Classe 1985, vive e lavora a Bari. Laureata in Storia dell’Arte all’Università degli Studi di Bari, è giornalista pubblicista dal 2013. Con una forte propensione alla didattica museale e artistica, ha collaborato con diverse istituzioni con progetti per sensibilizzare il pubblico più giovane nei confronti dell’Arte contemporanea e far partecipare attivamente gli studenti alla comprensione delle più moderne tecniche artistiche. Collabora con le redazioni di Puglia In, Telebari e Artribune, mentre nel 2013 è stata coordinatrice della prima edizione della Project Room della Fondazione Museo Pino Pascali di Polignano a mare. Ama l’arte in tutte le sue forme, in particolare la fotografia e il linguaggio visivo contemporaneo a cui si sta appassionando anche praticamente e appena ha l’occasione di partire, va alla ricerca di nuove realtà, esplorandole sia dal punto di vista della tradizione culturale che folkloristica. isabella.batt@gmail.com

Nessun commento

Commenta l'articolo