Vaccini, De Leonardis: “Pieno sostegno all’operato del ministro Lorenzin”

0

Mentre Michele Emiliano promette di assistere i cittadini pugliesi che vorranno fare ricorso contro le vaccinazioni obbligatorie per l’iscrizioni dei figli a scuola solidarietà per l’operato del Governo arriva dal presidente del Gruppo consiliare alla Regione Puglia e coordinatore regionale di Alternativa Popolare, Giannicola De Leonardis.

“Una irresponsabile campagna – promossa in particolare dal Movimento 5 Stelle – nei mesi scorsi ha determinato un calo di vaccinazioni e il ritorno di malattie che erano praticamente scomparse, tale da costringere il governo a intervenire con una legge – in pratica imposta dalle autorità scientifiche e sanitarie, che hanno fornito riscontri inoppugnabili e indicato l’elenco necessario per fermare un’escalation che ha prodotto anche casi di mortalità inaccettabili nel 2017 – che ha imposto l’obbligo vaccinale, per tutelare in primo luogo i minori e le loro famiglie, vittime loro malgrado di scelte discutibili ed esposti a un contagio sempre più dilagante. E anche il consigliere regionale del Pd Fabiano Amati aveva presentato una proposta di legge analoga, poi ritirata proprio per l’imminente promulgazione della legge nazionale che l’avrebbe scavalcata. Il ministro Beatrice Lorenzin lo scorso 23 giugno a Casamassima, nel corso di un convegno organizzato da Alternativa Popolare, aveva del resto illustrato con dati inequivocabili gli effetti nefasti della campagna ‘no vax’ e il dovere del Governo di intervenire, e il presidente Michele Emiliano, presente al tavolo dei relatori, non aveva avuto nulla da obiettare”.

E poi il commento, tutto politico, sulla scelta di Emiliano prima di incontrare i novax e poi di volerli appoggiare apertamente.

“Ieri, la sorprendente svolta del Governatore, con le dure critiche alla legge nazionale e l’apertura dell’ennesimo scontro istituzionale e frontale con Roma, nonostante il cambio del primo ministro; e il suggerimento alle famiglie contrarie alle vaccinazioni obbligatorie di adire le vie legali, con la garanzia del supporto concreto della Regione Puglia. Un magistrato in aspettativa che di fatto spinge ad avversare una legge dello Stato, inseguendo grillini e populisti di ritorno utilizzando gli stessi metodi, suscita in noi non poche perplessità; così come non siamo assolutamente interessati alla ripresa della guerra interna di correnti del Partito Democratico, ad uso e consumo dei media. In cima alle nostre preoccupazioni c’è invece la salute dei cittadini, che il dilagare di fake-news e un uso sconsiderato del web e dei social network rischia di compromettere: per questo esprimiamo un sentito apprezzamento e un pieno sostegno al ministro Lorenzin per il suo operato, indipendentemente dalla popolarità o meno che ne comporta”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.