Volley A2, questa volta il tie break è amico della Gioiella

0

Questa volta il tie-break sorride alla Gioiella Micromilk Gioia del Colle. In occasione del sesto turno di campionato, la truppa del mister Vincenzo Mastrangelo supera la Sieco Service Impavida Ortona dopo due ore e un quarto di gioco (22-25, 26-24, 19-25, 25-18, 8-15), rimanendo ancorata  in classifica al terzetto di testa composto da Bergamo (1°, a +3), Tuscania (2°, a +2) e Spoleto (3°, a +1).

Al termine di una prestazione a corrente alternata, segnata da qualche errore di troppo al servizio, tra le fila biancorosse spicca la buona prova di Michele Grassano, autore di 13 punti e protagonista  con il 71% di positività in ricezione.

Conclusosi il tour de force lontano dal PalaCapurso, la Gioiella Micromilk tornerà  ad allenarsi, domani martedì 24, agli ordini del mister Mastrangelo, per preparare i prossimi due match casalinghi contro la Centrale del Latte McDonald’s Brescia e la Pag Taviano.

La cronaca del match

La Sieco Service si dispone sul rettangolo di gioco con la diagonale palleggiatore-opposto Lanci-Zanettin, gli schiacciatori Tartaglione ed Ottaviani, i centrali Simoni e Menicali ed, infine, il libero Provvisiero.

La Gioiella Micromilk  risponde con Marchiani in cabina di regia, Cetrullo in posto 2, Joventino e Grassano di banda, Erati e Scopelliti al centro e, per concludere, Casulli a comando del reparto arretrato.

Pronti via, è subito battaglia fra le due formazioni (11-11). Al gran muro stampato da Erati su Menicali (11-13) risponde immediatamente Ottaviani da posto 4 (diagonale vincente che vale il momentaneo12-13). Il match prosegue a ritmi di gioco altissimi, Cetrullo piazza  l’ace del 12-15 e gli ospiti si portano al comando delle operazioni. Lo strappo messo a segno dalla truppa biancorossa non basta, la Sieco Service reagisce e, grazie ad una sassata di Zanettin, ristabilisce la parità (21-21). Il ritorno di fiamma del Real, però, non si fa attendere. Azionato da Grassano in fase offensiva (22-23), lo sprint gioiese trova il suo epilogo nel muro imperioso di Erati su Di Meo (22-25).

Grande equilibrio anche nel secondo parziale. All’iniziale mini fuga della Gioiella Micromilk (4-7) fa seguito l’exploit del centrale Simoni, che conduce la Sieco Service sul momentaneo 14-12. Il turno al servizio di Del Vecchio rimette in careggiata la compagine gioiese (15-15) e dà inizio ad un avvincente duello senza esclusioni di colpi (20-20, muro di Marchiani su Tartaglione). Nella bolgia del Palasport di Ortona, si susseguono le emozioni e, alla fine, il game si decide ai vantaggi (24-24, battuta out di Tartaglione). L’ennesimo errore in battuta dei biancorossi porta avanti i padroni di casa e fa da apripista al risolutivo mani out di Ottaviani da zona 4 (26-24). Si ristabilisce così la parità nel computo set: 1-1.

Al giro di campo, la strigliata del mister Mastrangelo scuote il Real e produce gli effetti sperati: Joventino e soci si portano subito avanti  nel punteggio (9-13). Nella parte centrale del set, le tigri biancorosse riescono puntualmente a neutralizzare i tentativi di rimonta biancoblu (13-14, 15-17) e si involano verso il successo, dopo il muro di Marchiani su Di Meo (16-21). Non accade più nulla, Scopelliti chiude i conti in primo tempo (19-25) e manda in onda il nuovo sorpasso Real nel computo set: 1-2.

Nel quarto game, l’aggressivo ritorno in campo della Sieco Service annichilisce il sestetto gioiese: l’opposto Zanettin elude il muro biancorosso e confeziona il momentaneo 12-6. Gli ingressi di Link, Del Vecchio e Bernardi non mutano le sorti della contesa, i ragazzi del mister Lanci lavorano egregiamente in difesa e scappano via, grazie ad uno scatenato Ottaviani (18-11).  Il Real cede rovinosamente dinanzi ai colpi messi a segno dai padroni di casa e si arrende definitivamente sul 25-18 (errore al servizio di Link). Arriva così il terzo tie-break della stagione.

Nell’ultimo atto della gara, la reazione di Grassano e compagni è di quelle importanti: 4-10 (bolide in lungolinea sferrato da Link e muro imperioso di Scopelliti su Menicali). Del Vecchio aziona il turbo (5-11) e, a seguire, Scopelliti spegne le ultime speranze avversarie di tornare in partita (6-13, muro su Zanettin). La Gioiella Micromilk viaggia, indisturbata, a vele spiegate verso il quarto successo stagionale, che si materializza, dopo oltre due ore di gioco, con il muro di Erati su Ottaviani (8-15).

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.