Volley, allenamento congiunto tra Gioiella e Lagonegro: la prima partita

0

Continua la marcia di avvicinamento al prossimo campionato di serie A2 di pallavolo maschile della Gioiella Gioia del Colle. Nella splendida cornice del PalaCapurso, il primo atto dell’allenamento congiunto se lo aggiudica la Gioiella Micromilk Gioia del Colle, imponendosi sulla Rinascita Volley Lagonegro per 2-1 (19-25, 25-23, 15-12).

La cronaca – Il mister Vincenzo Mastrangelo schiera Marchiani in cabina di regia ad ispirare gli attacchi dell’opposto Cetrullo, Joventino e Del Vecchio in posto 4, Scopelliti ed Erati al centro e Casulli al comando del reparto arretrato. Dall’altra parte della rete, coach Falabella sceglie la diagonale palleggiatore-opposto targata Kindgard-Milushev, la coppia di martelli Boscaini-Maiorana, i centrali Giosa e Fabi e, infine, il libero Fortunato.

Pronti via, la Rinascita parte subito forte, mettendo in difficoltà la ricezione biancorossa con Boscaini (1-5) e calando la saracinesca a muro con Kindgard (4-9, muro su Joventino). Tra le fila Real, Del Vecchio cerca di dare la scossa ai suoi (9-14, block out su Milushev), Joventino lo segue e accorcia le distanze con un pallonetto di astuzia (12-15). Dall’altra parte della rete, però, la Rinascita è brava a ribattere colpo su colpo (16-20, Milushev a segno da posto 2) e a tenere alta la sua intensità di gioco. Si giunge alle battute finali del set. Maiorana aggira il muro a tre del Real (19-24) e fa da apripista all’ace di Milushev su Joventino (19-25).

Al ritorno in campo, l’equilibrio iniziale tra le due compagini (8-8) viene rotto dal break biancorosso siglato dal duo Joventino-Cetrullo (8-11) e impreziosito dal muro di Marchiani su Maiorana (13-9). Nella parte centrale del set, qualche errore di troppo della Gioiella Micromilk G.d.C., sia al servizio che in attacco, rimette in carreggiata gli avversari e riporta il parziale in parità (17-17). La contesa è apertissima: Erati stampa un muro imperioso su Milushev (21-19) e l’opposto bulgaro si rifà immediatamente con una staffilata imprendibile da posto 2 (21-20). Si continua punto a punto sino al 24-23, momento in cui Boscaini commette un’invasione a rete su attacco di Del Vecchio e manda i titoli di coda del game (25-23). Al PalaCapurso è di nuovo parità: 1-1 nel computo set.

Anche nel terzo parziale, Gioia e Lagonegro si affrontano a viso aperto e senza esclusione di colpi (8-7). I ragazzi del mister Mastrangelo approfittano dell’errore in fase offensiva di Milushev (9-7) e provano la fuga con Cetrullo (10-7). Gli ospiti non mollano la presa (10-9) ma si ritrovano a fare i conti con un ottimo Erati, a muro e in attacco (suoi i sigilli del 13-10 e 14-11). Cala il sipario sul primo incontro di giornata: a deciderlo è l’errore in battuta di Milushev (15-12).

Nessun commento

Commenta l'articolo