Volley B2, le Grottine tornano a mani vuote dalla trasferta di Palermo

0

Partita ben giocata a lunghi tratti dalla Brio Lingerie Castellana Grotte in casa della Ultragel Ard Palermo per la dodicesima giornata del campionato nazionale di pallavolo femminile di serie B2, girone I. Finisce 3 ad 1 per le isolane (25-19, 11-25, 25-20, 25-16) e le pugliesi tornano dalla lunga trasferta a mani vuote e con un po’ di rammarico.

La squadra di Castellana Grotte ha confermato i miglioramenti mostrati nelle ultime gare, ma deve crescere nel carattere e nella cattiveria agonistica. Permangono la discontinuità e la difficoltà di risolvere le situazioni complicate.

Ciliberti manda in campo la formazione tipo con Carlozzi (12 punti) opposta e Dakaj (4) in regia, Di Candia (7) e Kabunda (2) centrali, Romani (11) e Battaglini (4) schiacciatrici, Renna e Valecce liberi, in panchina Costantini e le sorelle Recchia, Alessandra e Stefania. Assenti per motivi di studio Moschettini e Cavallieri.

Il tecnico del Palermo Pirrotta non rischia Angelova e manda in campo Miceli (1) opposta a Moltrasio (7), Composto (11) e Campagna (5) al centro, Russo (15) e Lombardo (17) in banda, Vaccaro libero.

Si parte con le “Grottine” in leggera prevalenza (6-8), ma Palermo recupera e, sospinta dalle giocate di Carlotta Russo, a partire dal 16-15, forza il servizio, difende l’impossibile e riesce a chiudere 25-19.

Il secondo set parte come il primo con la Brio Lingerie in evidenza, questa volta però le ragazze palermitane vanno in affanno in ricezione e difesa e cominciano a sbagliare. La Grotte Volley forza in tutti i fondamentali e costringe le padrone di casa all’errore. Finisce con un punteggio disastroso per la squadra di casa (11-25), forse troppo per non essere considerato un semplice episodio.

Il terzo set si apre con le isolane ancora stordite dall’esito del set precedente (6-10), ma Pirrotta chiama un timeout e scuotere le sue giocatrici. Ed è qui che è mancata la cattiveria agonistica della Brio Lingerie prima evocata. La squadra rosa-nero raggiunge le ospiti e, come nel primo set, non molla più. Conquista il 2-1 (25-20) e riacquisisce la sicurezza persa nel secondo set.

Anche nel quarto ed ultimo parziale la partenza è favorevole alla Brio Lingerie (5-8), ma, ancora una volta, è il Palermo con Tatiana Lombardo salita in cattedra, a ristabilire l’equilibrio ed effettuare la volata finale, coadiuvata da una Brio Lingerie ormai incapace di reagire. Finisce 25-16.

Forse la Brio Lingerie meritava qualcosa in più, ma, complice anche l’assenza di cambi, deve leccarsi le ferite e pensare a quanto di positivo ha fatto. Che non è poco!

Ecco Ciliberti: “Quando si riceve male, ne risente l’attacco costretto a giocare con palla scontata. Ci hanno colpito al servizio, dove noi abbiamo ancora qualche limite, nonostante i continui allenamenti del fondamentale. E poi bisogna saper giocare sui punti deboli dell’avversario e non avere paura di sbagliare. Il mercato?, ancora nessuna novità, poca offerta e richieste molto esose, non alla nostra portata”.

Per la Brio Lingerie di B2, ultima di andata al Palagrotte contro il Messina è fissata in calendario per sabato prossimo.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.