Volley, b2 femminile. Pharma Giuliani Bari batte Sabaudia 3-1 e chiude il 2016 in bellezza

0

La Pharma Volley Giuliani Barichiude il suo 2016 con una vittoria. Dopo la bruciante sconfitta a Brindisi, le ragazze di Ivan Castillo non si lasciano sfuggire i tre punti contro il Real Caffè Moka Sirs Sabaudia, sconfitto in quattro set (3-1) al PalaCarbonara. Una Pvg molto concentrata si aggiudica i primi due set con determinazione, poi subisce l’avversario nel terzo parziale, per chiudere senza troppi patemi d’animo il match.

Ancora una volta a balzare agli occhi è una inarrestabile Valentina Montenegro, top scorer dell’incontro con ben 26 punti, supportata da un’ottima Cesario al centro (13 punti) e da capitan Binetti a 12; dall’altra parte della rete, a far parlare di sé è la laterale Battaglini con 19 punti, seguita dalla centrale Carminati a 11.

Le baresi fanno un balzo in classifica, superando Minturno e Teatina e tornando al centro della classifica del girone H di B2 femminile con 11 punti. Il gruppo di testa è lontano (prima Castellana a 25, inseguita da Cerignola a 24 e da Asem e Brindisi a 22), ma il campionato ha in serbo ancora molte storie da raccontare.

La partita –

Castillo si affida a Campanella in regia, Cariello opposta, Binetti e Montenegro in banda, al centro Cesario e Bottiglione, libero Rinaldi; risponde Daniela Casalvieri con la diagonale Vaccarella-Capponi, Battaglini e Aversano laterali, Carminati e Russo centrali, Soldati libero.

Pharma Giuliani subito efficace al servizio: si parte con un ace di Campanella (saranno 7 le battute vincenti delle padrone di casa) per il 4-3. Sabaudia cerca di contenere gli attacchi di Montenegro, ma ci riesce solo in parte. Pvg sfrutta gli errori delle ospiti (8-5). Fast di Cesario e colpo in parallela della schiacciatrice barese per il 14-8. C’è spazio per Alessandra Parisi al servizio. Diagonale potente di Cariello (16-10), seguito da un attacco vincente di Binetti e dall’ace di Bottiglione (5 punti per la centrale barese): Pvg prende il largo (20-12). Primo tempo monstre di Cesario e altro ace, stavolta di Cariello che replica con una bordata che bacia la linea di fondo campo (24-17). Chiude Cesario sul25-17.

Il copione non cambia nella seconda frazione. Due colpi in parallela dalla implacabile Montenegro e la fast di Bottiglione spingono subito Pvg in avanti (7-4). Blockout di Cariello (9 i suoi punti), fendente di Binetti e una autentica bomba di Cesario portano all’11-5. Ben figurano Battaglini e l’alzatrice laziale Vaccarella che con un palleggio velenoso sorprende la difesa di casa (13-7). Fast di Carminati che non si arrende agli attacchi continui di Montenegro e Cariello (17-13). Montenegro, Binetti e Cesario continuano l’assalto al fortino pontino (21-13). Aversano prova a frenare la marea (23-16). Ma un errore della giovanissima opposta Capponi sigilla il set sul 25-18.

Il secondo ace di Campanella apre il terzo parziale. Un lieve calo di concentrazione di Rinaldi e compagne lascia spazio alla voglia di rimanere in partita delle ospiti, per la prima volta in vantaggio (3-5). Battaglini da posto 4 e Carminati al servizio tengono testa alle baresi; Debora Olleia subentra a Capponi. Colpo in parallela di Montenegro, ma Sabaudia è avanti (11-14). Paternoster prende il posto di Campanella nella cabina di regia barese. Ace di Olleia per l’11-16. Si rivede la Pvg disorientata e nervosa delle ultime giornate. Si prova la rimonta, con l’ace di Paternoster, il pallonetto di Montenegro e il diagonale imprendibile di Cariello (16-20). Ma un servizio vincente della solita Battaglini e un muro vincente di Carminati regalano il set al Real Caffè Moka Sirs (18-25).

Ritorna Campanella al palleggio nel quarto parziale e Pvg riprende ad attaccare con caparbietà. Doppio mani-fuori di Binetti che porta il set sull’8-5. Cesario si fa valere sotto rete allungando il gap (13-7).  Montenegro punge la difesa ospite ripetutamente (16-11). Casalvieri reinserisce Capponi e dà spazio all’esordiente Sara Olleia mentre Castillo inserisce Martina Fantinel per Cariello. Alcuni errori al palleggio e Sabaudia perde il contatto con la gara (20-16).  Ne approfittano le attaccanti giallonere che vanificano le speranze di rimonta laziali (23-19). Non bastano i rientri di Vaccarella e D. Olleia; il settimo ace targato Cesario e il diagonale di Montenegro mandano in visibilio i fedeli tifosi del PalaCarbonara (25-21).

Le parole di coach Castillo a fine partita: “Il match contro Sabaudia chiude l’annata sportiva 2016 con un buon segnale di ripresa nel gioco e carica il nostro morale per affrontare nel migliori dei modi il 2017. Sia io, che le mie atlete siamo consapevoli di attraversare un momento difficile, ma proprio in questa situazione la nostra società sta lavorando come una vera squadra in cui tutti danno una mano per raggiungere un comune obbiettivo: risalire la classifica”.

Una vittoria di buon auspicio in vista del prosieguo del campionato: il menù dell’11a giornata, in programma il 7 gennaio, prevede la prima trasferta fuori regione per la Pharma Volley Giuliani Bari impegnata a Pescara contro il fanalino di coda Dannunziana.

Intanto, domani mercoledì 21 dicembre prima amichevole durante la lunga sosta natalizia all’Itc De Viti De Marco di Triggiano contro la Volley Sebilot Manfredonia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.