Volley, la Bcc aiuta Spoleto a ritrovarsi, si va a Gara5.

0

Con tre set fotocopia la Bcc Castellana Grotte cede l’onore delle armi alla Monini Spoleto che quindi porta la serie di finale playoff per la promozione nella Superlega di pallavolo alla bella.

Sempre avanti di 4/5 punti fino a metà set la formazione pugliese si perde in se stessa nelle fasi decisive regalando punti e palloni giocabili ad un avversario che certo non si è fatto pregare punendo gli avversari con maggiore concretezza e lucidità, senza strafare con meno palloni gettai via.

Le buone prove di Canuto e Cavaccini non basta con Spoleto che sfrutta al meglio il rientro di Monopoli che garantisce più tranquillità ai suoi.

LA PARTITA

Si gioca in un atmosfera da brividi al Palarota in cui i cento e passa tifosi pugliesi fanno sentire la propria voce. Monopoli torna a calpestare il mondoflex dopo la giornata di squalifica e di certo fa bene ai padroni di casa. Con le formazioni consuete  dunque la Bcc apre il match con due bei primi tempi di Ferraro e Presta, il successivo errore di casa vale lo 0-3.

I padroni di casa rientrano subito  ottenendo il pari a 7. Cazzaniga con due attacchi riporta avanti la New Mater; Arriva il primo tempo della gara a cura di Provvedi che vede scappare gli avversari, 7-11. Si forza la battuta da una parte e dall’altra non senza errori. La Bcc tiene con la difesa di Cavaccini, 13-15, poi Ferraro da il la ad una azione confusa ma spettacolare girata solo dal videocheck a favore di Spoleto, 15-17.  Moreira sempre efficace i venti per i suoi, ma Spoleto non molla ed impatta.

I pugliesi gestiscono male i due attacchi successivi e gli umbri ringraziano, 23-21; il gap si rileva decisivo perchè Morelli riesce a chiudere il set , 25-23.

La rimonta subita , alla lunga peserà nell’economia della gara.

Si riparte col livello i gioco che si alza e la Bcc che spreca di nuovo un vantaggio di +4; gli errori pugliesi riportano  gli umbri alla parità 10-10, con la Bcc che fa e disfa allo stesso modo. Morelli trova la serie buona in battuta e Spoleto vola 18-14. Il contraccolpo è inevitabile e la Bcc esce dal set nonostante Cavaccini recuperi ogni pallone possibile. Emblematica l’azione da gollonzo  che vale il punto 23 per i padroni casa  con la palla che cade innocua nella metà campo castellanese. Il 25-19 è opera di Mariano.

Terzo set in carta carbone ai prtecedenti con Canuto e Cavaccini che provano a svegliare una New Mater che prima scappa agevolmente, 7-12, ma poi si fa riprendere ancora una volta da una Monini che ci crede più che mai. Bastano un paio di indecisioni sul cambio palla e  la formazione castellanese perde ancora in fiducia ma soprattutto nella pazienza di gestire meglio le proprie giocate. Morelli porta le squadre al 20 pari e qui gli dei del volley voltano le spalle ai pugliesi , incapaci di tirare fuori quella rabbia agonistica buona per riaprire il match; l’ennesimo errore in attacco dei pugliesi manca il pareggio a 24 e regala la bella agli umbri.

Sarà dunque GAra5 a decidere chi sarà la formazione che vincerà il campionato ed accederà alla Superlega, forse il giusto epilogo di una stagione sempre sul filo del rasoio.

nella foto Consaga un attacco di Bargi (Spoleto) 

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo