Volley, in serie C la Magik Copertino espugna Corato

0

Seconda vittoria esterna in campionato per la Volley Magik Copertino che espugna il Palazzetto dello Sport di Corato e batte nettamente in tre set la Polis guidata da coach Annagrazia Matera. Le copertinesi salgono così a quota sei punti e occupano la quinta posizione in classifica.

Dopo la sconfitta interna di domenica scorsa contro la Deco Domus Noci, il sestetto gialloblu reagisce e supera di slancio l’ostacolo Polis Corato con una prova autoritaria, concreta e sostanziosa, tenendo alto il livello dell’intensità per tutta la gara. La squadra allenata da Enrico Quarta schiera inizialmente Cavarra in cabina di regia, Greco nel ruolo di opposta, Scupola e Romano laterali, Fanelli e Mighali centrali, Camposeo libero.

Finisce 3-0 con le salentine costantemente in cattedra già dall’inizio di ogni set. Greco e compagne sono entrate in campo con la giusta determinazione e quando hanno premuto sull’acceleratore c’è stato l’allungo decisivo che ha consentito di chiudere con parziali a 12-25, 11-25 e 13-25.

“Dopo aver lavorato assiduamente in palestra – ha dichiarato il coach Enrico Quarta – ho chiesto alle ragazze di disputare una gara attenta dal punto di vista della gestione delle situazioni, cercando di limitare il margine di errore nelle situazioni sfavorevoli. Posso ritenermi davvero soddisfatto della prestazione della mia squadra. Corato fa già parte del passato, il presente si chiama Fasano e infatti stiamo già lavorando con lo staff per preparare al meglio la prossima gara interna”.

Il prossimo appuntamento per la Volley Magik è fissato a domenica 5 novembre quando le atlete copertinesi affronteranno la capolista Volley Il Podio Fasano, tra le mura amiche della palestra del Comprensivo “Giovanni Falcone” di Copertino. Il match sarà valido per la quarta giornata del campionato di serie C femminile.

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.