Volley pugliese, un anno incredibile culminato con il mondiale italiano

0

Dalla sfida di World League tra Italia e Polonia alle finali nazionali femminili U14, dagli scudetti di Beach Volley al 3° posto al trofeo delle Regioni, dalla Boy League fino al grande evento del Mondiale femminile. Per la Puglia del volley è stato un anno magico, ricco di soddisfazioni e gioie.

Difficile non menzionare per primo il Mondiale femminile. A Bari il pool D e l’arrivo della nazionale italiana per la seconda fase. Un evento che ha avuto grandi ricadute sul territorio: 2,5 milioni di euro solo dal turismo con il calcolo che nei sei mesi successivi all’evento per ogni euro investito si avranno quasi 14 euro di ritorno addizionali e un valore aggiunto di più di 15 euro. Gli incassi delle partite al Palaflorio di Bari hanno dato un ricavo di 233mila euro. Senza contare gli eventi collegati. Lo spettacolo di Andrea Zorzi, il mondiale dei piccoli, la notte bianca dello sport e le finali nazionali femminili U14 a Trani e Barletta. Il mondiale barese ha vinto in tutto e ha regalato al pubblico pugliese, e non solo, momenti magici.

Ma la Puglia del volley non si “limita” al mondiale. E’ necessario ricordare il terzo posto al Trofeo maschile delle Regioni svoltosi in Basilicata, lo scudetto di Latorre e Mazzotta nell’under 21 del beach volley. E la finale tutta pugliese tra Materdomini Castellana Grotte e Pallavolo Molfetta nella Boy League degli U14.

Un anno ricco di successi che porta un totale di quasi 20mila atleti e 295 società a inseguire il sogno del volley. Uno sport, tra i più seguiti in Italia, che la Puglia ha da sempre contribuito a sviluppare e sostenere.

Condividi

Nessun commento

Commenta l'articolo