Volley, in serie B prosegue la striscia vincente del Real Gioia del Colle

0

Non conosce sosta il cammino Real nel pool H. Arriva la ventesima vittoria consecutiva in campionato, maturata, questa volta, ai danni della Etè Saporito Cosenza in soli tre set (25-19, 25-9,25-21). Mattatori della serata il capitano Josè Matheus e il centrale Ernesto Turano, rispettivamente autori di 14 e 12 punti nel corso del match. Alla luce dei successi di Taviano (1-3 contro la Raffaele Lamezia) e Leverano (3-0 contro il Cerignola), rimane invariato il gap sulle inseguitrici (+4 sulla seconda che vanta una gara in più disputata e +9 sulla terza). Prossimo appuntamento con i colori biancorossi è in programma Domenica 9 Aprile al Palasport di Carbonara, dove Parisi e soci si contenderanno il tanto atteso derby con la M2G Solution Asem Bari.

La cronaca – Lo starting-six iniziale scioglie gli ultimi dubbi di formazione. Alla luce delle numerose assenze (Cetrullo, Braico e Grassano out), il mister Spinelli ridisegna il suo sestetto titolare, mandando in campo Parisi in palleggio, Matheus come opposto, Spescha e Galasso di banda, Turano e Giorgio al centro e, infine, Pochini a comando del pacchetto arretrato. Il tecnico avversario Draganov, alla ricerca di punti in ottica salvezza, risponde con Russino in cabina di regia, Persico opposto, Concina e D’Amico schiacciatori di posto 4, Spadafora e Catena centrali e, in ultimo, Rizzuto libero.

Dopo un inizio sprint dei rossoblu (2-6, determinante Spadafora a muro su Spescha e Matheus), le tigri biancorosse si rimettono in carreggiata e, pungenti al servizio con Giorgio, riescono a ribaltare la situazione (8-7, a segno Matheus da posto 2). Nonostante qualche errore di troppo al servizio, gli ospiti effettuano il controsorpasso, piazzando un altro break importante nel corso del set (8-11). Turano non ci sta e, scatenato a muro, ristabilisce la parità sul parquet del PalaCapurso(12-12). Il tanto atteso allungo Real lo confeziona Parisi in battuta (suo l’ace del 17-15), i calabresi faticano a tenere il passo della capolista (22-19) e il primo set si colora di biancorosso grazie all’astuto block out di Spescha su Spadafora (25-19).

Il ritorno in campo della truppa gioiese è impressionante (8-1). Per il Real, amministrare il vantaggio è un gioco da ragazzi  e, con la cattiveria agonistica di  Turano (muro su Concina, 14-5) e l’infinita esperienza del capitano, Jose Matheus (lungolinea chirurgico che non lascia scampo al tentativo di difesa di Rizzuto, 16-7), si vola a +9. Cala il sipario su un secondo game senza storia, a deciderlo è un’invasione a rete della squadra ospite (25-9).

Nell’ultimo atto del match, spazio a Illuzzi in cabina di regia tra le fila biancorosse. La musica non cambia, i padroni di casa non mollano mai il pallino del gioco e dominano dall’inizio alla fine (20-14, primo tempo imprendibile di Turano). Capitan Matheus e compagni viaggiano a vele spiegate verso l’ennesima vittoria stagionale, la ventiduesima per la precisione. Il successo arriva sul definitivo 25-21, l’errore al servizio di Longo chiude la contesa e lascia spazio ai festeggiamenti gioiesi sotto la gradinata Angelillo.

Condividi
Redazione
#raccontiamolapuglia. Quotidiano online indipendente di carattere generalista con un occhio particolare alle tante eccellenze della nostra regione.

Nessun commento

Commenta l'articolo