Volley Superlega: Bcc Castellana, buona la prima al PalaFlorio

0

Castellana onora l’esordio al Palaflorio con una vittoria di grande spessore, tattico e agonistiico; Latina paga oltremodo le assenza di Starovic (contrattura in riscaldamento) e Le Goff ma la squadra di Lorizio ha vinto anche e soprattutto  di testa.

Castellana Grotte fa il botto all’esordio casalingo in Superlega battendo un Latina che, a parte il secondo set,  ha dato  l’impressione di patire particolarmente la verve avversaria oltre a subire le assenze dell’ultimo momento di Starovic e Le Goff. La Bcc tatticamente vede la partita in ogni fondamentale con Canuto nello star six a dare supporto anche in retroguardia sommando una prestazione di attacco che gli vale il titolo di MVP.

Castellana sfodera una prestazione di alto livello anche in difesa ed a muro toccando tanti palloni in tutti e due i fondamentali con Costa che mette 5 block in terra ed il libero Cavaccini grande showman della difesa.

I quasi 2000 spettatori del Palflorio apprezzano e via via che la gara si accende riscaldano oltremodo l’ambiente.

Battuta, difesa e attacco le armi con cui i pugliesi hanno surclassato i pontini i quali latitano anche in battuta (19 errori) oltre che in attacco con Savani spesso pizzicato in ricezione.

LA GARA

Subito la sorpresa fra i pontini nei quali Starovic non ce la fa e Di Pinto mette Corteggiani al suo posto. Fuori anche Le Goff con Gitto in tre insieme a Rossi.

Castellana invece sceglie Canuto con Moreira in posto quattro.

La Bcc appare concentrata sin da subito su cosa fare , battuta mirata e contrattacco deciso con difesa e battuta vivi, 11-8. Soffre tantissimo la ricezione pontina con Savani primo obiettivo la Bcc allunga.19-14. Latina si rifa sotto con il servizio di Maruotti ed un paio di errori in attacco pugliesi, 21-20 e time out Lorizio.

Reazione vigorosa della squadra di casa che con i siluri  di Tzioumakas al servizio e l’efficacia di Canuto in attacco spegne la rimonta pontina e si aggiudica il primo set della superlega castellanese , 25-21 .

Nel secondo parziale Castellana molla un attimo la tensione e gli ospiti non si lasciano sfuggire l’occasione di rimettersi in gara con Savani più incisivo in attacco e Corteggiani che non fa rimpiangere Starovic. qualche errore di troppo  pero’ per  gli errori pugliesi che aiutano non poco gli ospiti, 20-25.

Riprende a macinare gioco la New Mater all’avvio con Tzioumakas e Canuto di nuovo a punire Latina in attacco, 11-7. Sale di quotazione anche il muro pugliese con Athos Costa che ne piazza due consecutivi, 13-7. Domina di mentalità la Bcc che in campo è ovunque e costringe i pontini a subire un set perfetto dei pugliesi che chiudono con uno strabiliante  70% in attacco e 4 muri a 0 per un   25-17 senza equivoci.

Terzo set in bilico e con qualche tensione in casa Latina col rosso alla panchina che spinge avanti la Bcc 12-11, che era stata sotto di tre. Le squadre non si risparmiano ed il Palaflorio..neanche saltando in piedi dopo  una azione  infinita si chiude col punto di Latina, ma poco importa perchè lo spettacolo è incredibile.

Vola sull’entusiasmo Castellana grotte che spinge forte come nel primo set. Entrano tutti nel gioco di Paris grazie anche alle ottime percentuali in ricezione (69). Senza scampo la squadra ospite che resta a 17 e comincia il quarto set con più apprensione.

Lo spettacolo sale di tono grazie anche alle straordinarie difese di Cavaccini e soci che alla lunga sfiancano un Latina che cede sotto i colpi finali di Tzioumakas (autore di 20 punti e top scorer del match).

LE DICHIARAZIONI

Bruno Canuto (BCC):” Sono molto felice non per il titolo di Mvp ma per questa bella vittoria davanti ad un bellisismo pubblico . Siamo stati bravi ad interpretare bene la partita ed a mettere in campo grande determinazione: Questa squadra  giocando così puo’ giocare con tutti gli avversari.”

Vincenzo Di Pinto (Latina): ” Abbiamo dovuto inventare la partita per le assenze di Starovic e Le Goff e contro una squadra agonisticamente cattiva e preparata. Ci è mancata anche la battuta e quindi siamo andati in difficoltà.”

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.