Spesa dei turisti: in Puglia +21,3% negli ultimi 10 anni

0

Il turismo ed i turisti sono una importante risorsa economica per regioni a profonda vocazione turistica, come lo è la Puglia. Nuovi arrivi si trasformano in risorse economiche e in un indotto in grado di sviluppare e sostenere una grossa fetta della popolazione.

Secondo l’Osservatorio Best and Fast Change nel 2017 il giro d’affari è stato di 615 milioni di euro, ovvero 58 milioni in più rispetto all’anno precedente

In Puglia la spesa dei turisti stranieri è aumentata del 21,3% nel giro di 10 anni e del 10,4% nell’ultimo anno. Secondo l’Osservatorio di Best and Fast Change, tra i principali cambiavalute d’Europa, nel 2017 i visitatori stranieri hanno contribuito alle entrate turistiche della regione con 615 milioni di euro, ovvero 58 milioni in più rispetto al 2016.

“I volumi di valute cambiate – spiega Fabrizio Signorelli, amministratore unico di Best and Fast Change, che ha uno sportello nell’aeroporto di Bari – dimostrano che la Puglia è amata soprattutto dai viaggiatori di Regno Unito e USA. In particolare il dollaro statunitense negli ultimi dodici mesi ha fatto registrare un’impennata del 62% ai nostri sportelli pugliesi, diventando la divisa più scambiata nell’arco del 2018”. A dispetto degli effetti della Brexit, i flussi turistici dalla Gran Bretagna restano in crescita: +24% per valore scambiato e +12% per numero di operazioni completate.

In valore assoluto, alle spalle di dollaro USA e sterlina, sono rispettivamente fiorino ungherese, leu rumeno e corona ceca le divise più cambiate. Ma la valuta protagonista della maggiore ‘accelerazione’ è lo yen giapponese, in base ai dati dell’Osservatorio Best and Fast Change: “Nell’ultimo anno le transazioni che hanno riguardato la moneta nipponica sono cresciute in valore addirittura del 332% – afferma Signorelli –. Un chiaro segno che la Puglia è meta di un turismo sempre più internazionale, che coinvolge anche il Far East”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.