Il dramma degli emigrati pugliesi in Belgio: la tragedia di Marcinelle

Nel secondo dopoguerra, molti italiani partirono per cercare di far fortuna in Belgio, Germania, Francia o Svizzera. Tra di loro moltissimi operai pugliesi. Essi lavorarono soprattutto nelle miniere del Belgio, dove l'8 agosto 1956 si verificò la tragedia di Marcinelle

Bombardamenti e caccia alle spie: quando Bari entrò nella prima guerra...

Cortei antiaustriaci, convogli di soldati in partenza, bombardamenti e spie: come tutte le città italiane, anche Bari fu direttamente coinvolta nella prima guerra mondiale. Alla fine della guerra la città registrò 1065 morti.

Tra repressione ed impegno: i “cattolici del dissenso” nella Puglia degli...

All'indomani del Concilio Vaticano II, a cavallo tra gli anni '60 e '70, sorsero in Puglia una serie di movimenti che forzavano in senso estremista e marxista le indicazioni e il processo di rinnovamento proposto dal Concilio. Le cosiddette "Comunità cristiane di base" si ispiravano a quelle nate in Sudamerica, che propagandavano una sorta di "teologia della liberazione", sfociando spesso in vera e propria lotta armata.

L’anno nero di Bari: l’omicidio di Benedetto Petrone

Il 28 novembre 1977 fu il giorno dell'omicidio di Benedetto Petrone, giovane operaio barese di idee comuniste, al termine di un agguato compiuto da alcuni militanti di destra appartenenti al Movimento Sociale Italiano

Il santuario di San Michele Arcangelo, il dio guerriero dei longobardi

Il santuario di San Michele Arcangelo sorge sul tracciato dell'antica Via Sacra Longobardorum ed è dedicato al dio guerriero e protettore dei Longobardi.

Federico II: la Puglia agli Svevi

Il matrimonio tra Costanza d'Altavilla ed Enrico VI portò all'iniziò del dominio degli Svevi in Puglia, che raggiunse l'apice con Federico II. Egli fece di questa terra ricca di boschi fiumi e testimonianze artistiche la sua dimora preferita

La detenzione degli ebrei nei campi di concentramento pugliesi

Pochi sanno che, dal 1940 al 1943, su imitazione di quanto i nazisti facevano nell'Europa occupata, vennero aperti, anche in Italia, numerosi campi di...

Aldo Moro: ritratto di un grande statista pugliese

Il salentino fu protagonista della vita politica e delle Istituzioni del Paese dall'Assemblea costituente del '46 al 1978, quando vittima del terrorismo. Ripercorriamo insieme i passaggi più importanti della sua vita.

Il dopoguerra della Puglia proletaria

Alla fine della prima guerra mondiale lotte, proteste sociali e manifestazioni di piazza, in alcuni casi, degenerarono in drammatici episodi di violenza. La Puglia proletaria però non riusciva ad accettare che il premio per tanti sacrifici fosse ancora una volta la miseria

Quando Giolitti regalò l’acqua ai cittadini pugliesi

Durante il lungo governo di Giovanni Giolitti (1903-1914), nel Mezzogiorno furono attuati una serie di provvedimenti economici, come leggi speciali per favorire l'industrializzazione. Si colloca in questo contesto la costruzione dell'Acquedotto Pugliese, il più grande Acquedotto d'Europa
7,005FansMi piace

I più letti

Ultimi articoli