Torna a vincere in trasferta il Bari in trasferta, ad Acireale con un secco e convincente 3-1. Il successo lontano dalle mura amiche del San Nicola mancava dalla gara contro l’Igea Virtus. I ragazzi di mister Cornacchini espugnano il campo (in condizioni penose) del “Tupparello” di Acireale nell’ottava giornata del campionato di Serie D. Di Pozzebon, Simeri e Langella le reti prima del temporaneo pareggio di Leotta per l’Acireale.

Parte forte il Bari che già al 13′ va in vantaggio con Pozzebon sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Leotta però approfitta di una distrazione di Nannini e riporta in parità il risultato. Nella ripresa il Bari non molla e trova il nuovo vantaggio grazie alla rete di Simeri. Langella poi chiude il conto. Ultimo brivido il rigore sbagliato da Madonia nei minuti di recupero. Vittoria importante per i biancorossi che mantengono la testa della classifica e danno seguito al proprio trend in crescita dopo la gara scorsa contro il Locri al San Nicola.

“Sapevamo che sarebbe stata una battaglia”. Così ha esordito nella conferenza stampa post partita il tecnico biancorosso Giovanni Cornacchini. Partita aspra quella contro i siciliani, lottata su un campo che poco ha a che vedere con il calcio e in un clima sempre teso con gli avversari inclini sempre a cercare lo scontro, mal gestito dall’arbitro Zanotti. “Questa piazza l’ho conosciuta da calciatore, – ha detto Cornacchini – abbiamo vinto meritatamente, giocando un buon calcio su un campo non bellissimo. Abbiamo avuto un approccio tosto, iniziamo a essere squadra vera. Queste partite più difficili le stiamo affrontando con la testa giusta”.

Gara condita da tanti cartellini gialli e ben due espulsioni di Pozzebon e Mattera, piuttosto dubbia soprattutto la seconda, per il Bari. “In 9 contro 11 abbiamo fatto una bella ripartenza, Simeri ha tenuto botta e Langella è stato bravo a metterla dentro, così come bravi sono stati tutti. Anche nel momento di difficoltà non abbiamo sofferto tantissimo”

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.