Una sfida ostica è quella di questa mattina allo Zaccheria. Foggia – Verona mette di fronte una squadra con l’assoluta necessità di ritrovare serenità, gioco e punti dopo le ultime due sconfitte che hanno caratterizzato l’arrivo di Pasquale Padalino sulla panchina del Foggia, ed una in un ottimo momento, quella di Fabio Grosso, che arriva da cinque risultati utili alle spalle e soprattutto una vittoria convincente contro il Cittadella.

L’Hellas Verona occupa attualmente la terza posizione della classifica in lotta con Lecce, Pescara e Benevento per una posizione di prestigio, con nel mirino le prime due posizioni attualmente occupate da Brescia e Palermo.

Una classifica che, invece, non sorride al Foggia, che Il Foggia è penultimo, anche se contano molto gli 8 punti di penalizzazione scontati ad inizio di campionato dai pugliesi, senza dei quali avrebbero una posizione di centroclassifica molto più tranquilla. Ma quello che più è preoccupante è il momento negativo. Il Foggia, infatti, viene da due sconfitte consecutive e nelle ultime cinque gare sono soltanto quattro i punti collezionati da capitan Agnelli e compagni.

Tra i convocati di Fabio Grosso tornano Danzi, Empereur e Marrone, mentre Fabio Grosso deve rinunciare a Samuel Di Carmine, fermato da un problema muscolare. Nel Foggia, invece, convocati anche Martinelli, Deli e Gerbo, mentre è ancora fermo ai box Rizzo e, ovviamente, Camporese.

In porta gioca Noppert al posto di Bizzarri, con la difesa a tre ed il centrocampo a quattro. Galano giocherà da trequartista alle spalle di Mazzeo e Iemmello, anche se è probabile che in fase di possesso il Foggia si possa schierare con il 3-4-3.

FORMAZIONI IN CAMPO

FOGGIA (3-4-1-2): Noppert, Tonucci, Martinelli, Ranieri; Zambelli (Loiacono), Gerbo, Agnelli, Kragl; Galano (Carraro), Iemmello, Mazzeo (Chiaretti). A disposizione: Bizzarri, Sarri, Carraro, Deli, Cicerelli, Rubin, Boldor, Arena, Ramè, Gori. Allenatore: Pasquale Padalino.

VERONA (4-3-2-1): Silvestri; Almici, Dawidowicz, Caracciolo, Balkovac (Empereur); Gustafson, Henderson (Marrone), Zaccagni (Colombatto); Matos, Lee; Pazzini. A disposizione: Berardi, Chiesa, Eguelfi, Laribi, Kumbulla, Danzi, Tupta, Bianchetti. Allenatore: Fabio Grosso.

ARBITRO: Francesco Fourneau di Roma (Manuel Robilotta e Mattia Scarpa). IV uomo: Ivano Pezzuto (sez. AIA di Lecce).

RETI: Pazzini (V) al 14′, Mazzeo (F) al 29′, Lee (V) al 43′, Gerbo (V) al 73′.

AMMONITI: Pazzini, Lee, Gustafson, Matos (V), Kragl, Agnelli, Chiaretti (F)


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.