Una sconfitta che ancora brucia e che chiede un riscatto immediato. Il Bari di mister Cornacchini prova a mettersi alle spalle la partita contro la Turris e si proietta verso la sfida del San Nicola contro il Marsala, terza in classifica con 7 punti di ritardo dal secondo posto. “Abbiamo capito cosa abbiamo sbagliato contro la Turris ma ora bisogna ripartire come se non fosse successo niente. – dice il tecnico del Bari in conferenza stampa – Domani affronteremo una squadra attrezzata, che ha cambiato di recente modo di giocare, ma noi dobbiamo guardare solo a noi stessi. Il lavoro è la chiave di tutto”.

Quella contro il Marsala è una sfida fondamentale per il prosieguo del campionato biancorosso: “Può e deve essere la partita di tutti, – dice Cornacchini – dobbiamo essere motivati a far bene dopo una settimana particolare, non possiamo perdere la concentrazione. Momenti di appannamento capitano a chiunque e non puoi ritenerti già vincente nonostante i dodici punti di vantaggio, ed io l’ho sempre detto”.

Ma Turris – Bari ha portato con sé tante polemiche a causa del risultato finale. Cornacchini però getta acqua sul fuoco e cerca di placare ogni discussione: “Non c’è stato nessun caso – dice – io ho chiesto solamente di poter dare qualcosa in più. Credo sia una cosa legittima, tutti possono sempre fare meglio. Rido quando sento di qualcuno che rema contro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.