Efficienza Energia Galatina perde contro la capolista Gis Ottaviano (finora ha vinto tutte le partite) ma tiene alto l’onore. Disputa 3 set di buon livello e il risultato finale non deve lasciare spazio a fraintendimenti. E’ vero sì che i campani sono una corazzata troppo forte per i salentini, ma è anche vero che gli ospiti hanno dovuto sudare ogni pallone, ogni punto, ogni istante della partita. Con un po’ di fortuna Galatina avrebbe potuto anche allungare la partita al quarto set. Ma ciò che ha convinto è stato l’atteggiamento agonisticamente impeccabile degli uomini di Stomeo che, forse anche grazie alle motivazioni che derivano da partite come quella di oggi, hanno tenuto testa a un sestetto forte e importante.

Ottime le prove, per gli ospiti di E. Libraro e del libero Ardito, sempre presente su ogni pallone in fase difensiva.

Unica nota stonata, per gli uomini di casa, l’infortunio a Lotito avvenuto nel corso del terzo set. Nei prossimi giorni si saprà qualcosa di più circa l’entità.

I set

Il primo set vede Ottaviano andare in vantaggio dopo una prima fase di equilibrio. Si porta, infatti, sul 10-5. Stomeo decide di dire qualcosa ai suoi chiedendo time out. Al ritorno in campo Buracci, Iaccarino e Lotito rispondono presente e accorciano le distanze. Ottaviano, però, guidato da E. Libraro e Scialo ristabilisce le gerarchie, portandosi sul 15-9. Sul 18-12 arriva il secondo time out di Stomeo e ancora una volta la reazione è buona. Musardo firma con un ace il 18 a 15, e sul 20-17 è G. Libraro a chiamare time out. Galatina sta dimostrando di essere in partita e sta annullando tutto il divario sulla carta. Il set si conclude 25-20 ma Ottaviano capisce che non sarà una passeggiata.
Il secondo set inizia con gli ospiti in vantaggio per 2-0 ma Buracci realizza il pareggio e Durante e Iaccarino il sorpasso. Galatina è per la prima volta in vantaggio. Ed è meritato. Il gruppo è compatto e bello da vedere in tutti i reparti. Ottaviano, a parte qualche errore in battuta, non regala nulla. Sull’11-6, nel momento migliore per i padroni di casa, inizia la riscossa campagna. E. Libraro prende in mano la squadra e realizza punti decisivi. Stomeo, sull’11-9, prova a sospendere il gioco. Tuttavia la reazione di Ottaviano è violenta e, anche se il 12 pari arriva con una chiamata dubbia dell’arbitro, meritata. Si arriva fino al 17 pari, momento nel quale emerge la squadra campana che riesce, anche se con una nuova chiamata dubbia, a portare a casa il set col punteggio di 25-20.
Il terzo set parte male per Galatina. Al quinto punto perde Lotito per infortunio (caviglia). Ottaviano prende le misure ed il largo. 10-14 prima, 11-17 poi. Stomeo inserisce Calò per Zonno e la tattica dà i suoi frutti, complice anche qualche sbavatura ospite. Si arriva sul 17 pari. Ora è Libraro (il mister) a chiedere time out. Buracci firma il sorpasso con una bella schiacciata, ma dura poco. E. Libraro riporta avanti i suoi. L’ultima occasione ce l’ha Galatina. Da 20-23 si arriva al 23 pari con una schiacciata e un ace di Persichino (entrato al posto di durante) e con un rosso dato ai campani. Il guizzo giusto però manca ai padroni di casa che non realizzeranno più neanche un punto perdendo anche questo set.

Bicchiere sicuramente mezzo pieno per Galatina. I zero punti erano stati preventivati, però il gioco espresso e soprattutto il carattere danno grandi speranze. Ora bisogna tornare coi piedi per terra puntando a conquistare punti con le squadre alla pari. Nulla da aggiungere per Ottaviano: una squadra a punteggio pieno parla da sola.

I tabellini

Efficienza Energia Galatina: Musardo 9, Iaccarino 6, Durante 3, Calò, Pierri, Persichino 2, Lotito 9, Zonno 1, Petrosino, Buracci 8; Apollonio ne, Rossetti ne, De Lorentis ne. All. Stomeo, Ass. Bray.

Gis Ottaviano: Ardito, E. Libraro 21, Scialo 18, A. Libraro 5, Ndrecaj , Guancia 8, Bonina 6, Giacobelli 8; Lucarelli ne, D’Alessandro ne, Bianco ne, Ammirati ne, Giuliano ne, Valla ne, Settembre ne. All. G. Libraro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.