Un gioco buono è possibile. Da Bari la proposta di Astro su slot e videolottery

0

L’impegno concreto dei gestori “a monitorare e dialogare fin da subito con gli amministratori locali per capire quali sono le intenzioni in merito a distanze dai luoghi sensibili e limiti orari, in modo da poter intervenire al meglio sul territorio”.

Formando, collaborando, educando in primo luogo i gestori ad una attività che sia responsabile ed eticamente improntata alla massima trasparenza.

Questo l’obiettivo di Astro (Associazione Nazionale Gestori di Apparecchi da Intrattenimento aderente a Confindustria) che ha presentato a Bari, la proposta “Un gioco buono per il Territorio” un manifesto al quale ogni gestore può aderire e che prevede un percorso virtuoso sia di formazione alla sensibilizzazione del prodotto-apparecchio da gioco trattato, che di educazione al decoro sociale all’interno ed all’esterno del punto vendita, anche attraverso una maggiore collaborazione con le Asl territoriali e le forze dell’ordine, nel rifiuto totale dell’illegalità.

“Abbiamo appurato che i limiti orari e il distanziometro non sono misure efficaci per combattere fenomeni di ludopatia. Serve un approccio al gioco che faccia bene al territorio perché al momento i regolamenti locali limitano il gioco autorizzato a favore dell’illegalità”, ha spiegato ad Agipronews Lorenzo Verona, vicepresidente e responsabile territorio di Astro.

“I gestori pugliesi sono disponibili a monitorare la situazione e in presenza di amministrazioni locali orientate a porre limiti orari e ’distanziometro’, chiederanno il nostro intervento per presentare il nostro manifesto”, ha aggiunto Verona. L’obiettivo dell’associazione dei gestori è quello di far capire che “il nostro lavoro non consiste soltanto nello ’svuotare le slot machine’, ma ha anche una funzione socio-politica, di tutela della salute pubblica e di presidio contro l’illegalità”, ha concluso.

PUGLIA, L’ISTANTANEA DEL 2015 (Fonte: Mef, AdM, Elaborazione dati Agipronews

Numero New Slot in esercizio Spesa nazionale per gioco fisico
Bari 16.010 milioni (+0,7%)
4.820 Vincite
Barletta Andria Trani 55.053 milioni (+2,1%)
1.765
Brindisi Spesa nazionale per Slot e Vlt
2.643 9.306 milioni (+3,5%)
Foggia Vincite
2.700 38.811 milioni (+2,9%)
Lecce
4.678
Taranto Spesa regionale per gioco fisico
3.275 941 milioni (+2%)
Totale regionale Vincite
19.881 3.122 milioni (+2,8%)
Sale e Locali con Vlt regionali Spesa regionale per Slot e Vlt
315 451 milioni (+6,6%)
Numero Vlt regionali Vincite
2.611 1.848 milioni (+5,1%)

Commenta l'articolo

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.